L'ultimo episodio di The Mandalorian contiene un indizio sulle sorti dei mandaloriani

L'ultimo episodio di The Mandalorian contiene un indizio sulle sorti dei mandaloriani
di

L'episodio finale di The Mandalorian ha fornito diverse risposte circa il canone di Star Wars, svelando le vere origini del protagonista e offrendo anche un indizio sulle sorti della razza dei mandaloriani.

I fan più accaniti della saga, che nel corso degli anni hanno seguito anche le serie tv animate come Star Wars: The Clone Wars e Star Wars Rebels, avranno potuto gioire doppiamente nel corso del season finale, dato che la puntata mostra un evento che ha apparentemente ucciso la maggior parte della cultura mandaloriana.

Non solo la scena riempie alcune lacune della trilogia originale, ma esplora anche un'epoca del franchise fino ad ora inesplorata nei progetti live-action di Star Wars. L'ultima volta che abbiamo visto Mandalore, infatti, ci era stato presentato come un pianeta in guerra diviso in diverse fazioni, tutte in lotta per il controllo del mondo, alcune pro-Impero, altre pro-Resistenza. Gran parte di questa divisione fu esacerbata quando il gruppo di guerrieri d'élite del pianeta chiamato Death Watch fu conquistato da Darth Maul, che tentò di usare l'equipaggio delle truppe per ottenere la sua vendetta su Darth Sidious.

Ma dopo che Mandalore espulse Maul, Sabine Wren recuperò la spada oscura e sotto la guida di Bo Katan per riunire i clan, che alla fine respinsero il dominio dell'Impero e aiutarono la Ribellione contro le forze del grande ammiraglio Thrawn. Questa è stata l'ultima volta che abbiamo visto il pianeta e i suoi abitanti, eventi narrati in Star Wars Rebels (quindi prima di Rogue One: A Star Wars Story e Star Wars: A New Hope).

È stato sorprendente assistere all'epurazione di Mandalore in questa nuova serie Disney+, specialmente quando Moff Gideon (Giancarlo Esposito) ha citato la Notte delle Mille Lacrime nel finale di stagione: nella puntata infatti scopriamo che il villain era presente quando le forze imperiali distrussero i guerrieri mandaloriani, eliminando un formidabile nemico che un tempo era suo alleato. Questa purga forse fu messa in atto dall'Impero per punire Mandalore e le sue trasgressioni, nel tentativo di farne un esempio per il resto della galassia.

Probabilmente ne sapremo molto di più nella seconda stagione di The Mandalorian, dato che Moff Gideon è sopravvissuto al combattimento col protagonista Din Djarin ed è quindi pronto a tornare per i prossimi episodi.

Quanto è interessante?
2