Netflix

Il finale di Stranger Things 3 ha fatto infuriare Millie Bobby Brown

Il finale di Stranger Things 3 ha fatto infuriare Millie Bobby Brown
di

Mentre il rinnovo ufficiale per Stranger Things 4 ha aggiunto una nuova domanda alla lista dei fan, e cioè "dove sarà ambientata se non ad Hawkins?", l'interprete di Eleven, Millie Bobby Brown, ha recentemente discusso del finale della terza stagione, rivelando di essersi "davvero inca**ata" dopo averlo visionato.

Sappiamo infatti che dopo la sconfitta del Mind Flayer, la chiusura della porta e la potenziale dipartita di Hopper, Elle ha lasciato tre mesi dopo i tragici eventi la cittadina di Hawkins insieme a Joyce, Will e Jonathan Byers, adottata dalla donna dopo la scomparsa dello sceriffo in un sacrificio che ha emozionato tutti i fan (ma dovrebbe essere ancora vivo, da qualche parte nella Kamchatka). Questa cosa del trasferimento, rivela la Brown, l'ha fatta davvero infuriare:

"Ero davvero incazzata. Appena letta la sceneggiatura dell'episodio sono rimasta scioccata e ho chiesto 'ma com'è possibile che se ne vada?'. Mi dicevano cose tipo 'ma non lo hai letto il terzo episodio'? Perché lì Joyce chiarisce il fatto di volersene andare da Hawkins". Al netto del disappunto, comunque, l'attrice ha ammesso di aver sfruttato questa contrarietà per catturare i sentimenti del personaggio, il dispiacere, la rabbia, la tristezza e la paura per un futuro differente.

Stranger Things 4 arriverà forse il prossimo anno su Netflix o al massimo nel 2021, anche se non c'è ancora nessun dettagli relativo alla trama o alla sua data d'uscita.

FONTE: ELLE
Quanto è interessante?
6