Il finale di The Purge 2 ha gettato le basi per una terza stagione?

Il finale di The Purge 2 ha gettato le basi per una terza stagione?
di

Le due stagioni della serie Amazon Prime The Purge non hanno seguito la struttura dei film su cui sono basate, soprattutto rispetto ai temi socio-economici e morali esplorati sul grande schermo. Il finale della seconda stagione, caratterizzato anche da un cameo di Ethan Hawke, potrebbe comunque aver teso un ponte verso una teorica terza stagione.

L'ultimo episodio, in streaming dallo scorso martedì, ha visto lo sviluppo degli archi narrativi di tutti i personaggi principali. Marcus (Derek Luke) e i suoi amici hanno finalmente ottenuto che Michelle (Rochelle Aytes) ricevesse le cure mediche di cui aveva bisogno per la sua ferita, ma Ben (Joel Allen) ha deciso di iniziare una nuova fase della sua follia omicida nella tenda del triage.

Quest'ultimo, che rischia di cadere sotto i colpi di un assassino ancora più spietato e maniacale di lui - ammesso che sia possibile - alla fine dell'episodio è invece ancora vivo, e pronto per altri massacri insensati con indosso la sua maschera "God".

Il sacrificio di Esme e Ryan, intanto, non è stato vano, dato che Darren (Denzel Whitaker) e Vivian (Charlotte Schweiger) si sono uniti per diffondere il loro messaggio, grazie anche al denaro degli amici di Ryan.

Il finale aperto della seconda stagione di The Purge, ispirata al film La Notte del giudizio, potrebbe quindi portare gli eventi della serie verso una rivolta organizzata contro il regime opprimente, uscendo definitivamente dai binari della versione cinematografica. USA Network, però, non ha ancora rinnovato la serie, per cui si tratta al momento di nient'altro che teorie e congetture.

FONTE: tv guide
Quanto è interessante?
2