Fiorello parla del successo di Sanremo 2020. Tornerà anche il prossimo anno?

Fiorello parla del successo di Sanremo 2020. Tornerà anche il prossimo anno?
di

Una settantesima edizione del Festival di Sanremo che ha registrato nella sua quinta e ultima serata un clamoroso 60% di share, trend per giunta in salita rispetto alle quattro serate precedenti, segno di un calore e di un'attenzione del pubblico italiano che ha reso di enorme e invidiabile successo il primo Festival di Amadeus.

Merito certamente del direttore artistico e presentatore di Sanremo 2020 ma anche del suo "ciuri", dell'amico fraterno Rosario Fiorello, praticamente co-conduttore e vero mattatore dell'edizione dei settant'anni della festa della musica leggera italiana. Parlando proprio del grande riscontro da parte dell'audience in un'intervista con il Corriere della Sera, Fiorello ha avuto modo di riflettere: "Sanremo è un mistero. Qualsiasi altro programma al mondo non potrebbe durare cinque ore e avere tutto questo successo. Non lo vedrebbe davvero nessuno. Sanremo è una declinazione tutta italiana che nel bene o nel male, alla fine, ci unisce. È davvero una grande festa nazionalpopolare".

In diretta, nell'ultima serata, lo stesso Fiore aveva rivelato che la Rai aveva già chiesto ad Amadeus e a lui un bis per il prossimo anno, scontato visti gli impressionanti numeri registrati, ma nella stessa intervista con il Corriere lo stesso Fiorello alla possibilità di tornare per Sanremo 2021 ha risposto in modo vago, tra il serio e il divertito: "È importante che Amadeus sappia già da ora che il prossimo anno non tornerò, perché ho già fissato un appuntamento con il podologo proprio in quel periodo". Come vedete, una risposta interpretabile.

Intanto Amadeus è praticamente confermato. Vi lasciamo al recap della finale di Sanremo 2020.

Quanto è interessante?
1