di

Cosa aspettarci quando si aspetta? E quando le fila di una trama sono già state tirate, come si fa a reinventare una storia tanto famosa ed amata? A queste ed altre domane risponderanno i creatori del fumetto Locke&Key e gli sceneggiatori della serie targata Netflix.

La graphic novel nata dalle penne di Joe Hill e Gabriel Rodriquez è una delle produzioni più attese della grande N, la quale è riuscita a portare in vita le pagine inchiostrate grazie agli showrunner Carlton Cuse e Meredith Averill.

"Portare Locke&Key sullo schermo è stato un lungo percorso". afferma Hill, "la prima edizione è uscita nel 2008 e ha avuto una base di fan entusiasti quasi da subito."

Prosegue la Averill: "Una delle cose più difficili del tradurre dal fumetto è stata la Chiave Apritesta: il cervello si apre letteralmente come se ci fosse un coperchio" e, stando alla'anteprima delle tavole riportate, l'impresa non dev'essere stata per nulla semplice, soprattutto la scena in cui i ragazzi sbirciano nella testa di Bode Locke.

L'ingegnosa soluzione trovata degli sceneggiatori, che vi lasceremo scoprire nel video, è decisamente brillante e unisce quel pizzico di fantascienza homemade in stile Doctor Who che, ammettiamolo, non gusta mai.

Che dire? Non vediamo l'ora che arrivi il 7 febbraio, data in cui Locke&Key debutterà su Netflix e dopo il commento di Hill: "È come se avessero usato la Chiave Apritesta su di me, ma è reale!", l'hype è alle stelle.

Per altre curiosità passate dall'ultimo trailer di Locke&Key e date un'occhiata alla prima immagine della casa stregata in cui sarà ambientata la serie.

Quanto è interessante?
1