Game of Thrones 5: Maisie Williams e i produtori su Arya a Braavos

di

Nel terzo episodio di Game of Thrones intitolato High Sparrow, abbiamo visto la coraggiosa Arya Stark impegnata in una nuova impresa: dimostrare di essere degna di recepire gli insegnamenti del suo mentore Jaqen H’ghar e diventare un Uomo Senza Volto.

Maisie Williams e i produttori accennano alle peripezie della giovane eroina. In un’intervista a Zap2IT la Williams illustra il travaglio emotivo della piccola Stark: “In passato Arya è sempre stata coraggiosa e intraprendente. Nonostante tutte le sue disavventure, è riuscita sempre a cavarsela e da tutte queste esperienze ha maturato la convinzione di potercela fare da sola e di potersi lasciare alle spalle il passato e la sua identità. Ma, purtroppo, presto capirà che non è così facile diventare qualcun altro e dimenticare tutto il suo odio e il suo rancore.”.

Proprio per questo cambiamento del carattere del personaggio, l’attrice esprime la sua preoccupazione per la reazione degli spettatori: “Non arrivo a dire che Arya non piacerà più ai fan. È solo che sta attraversando una profonda trasformazione e il pubblico vedrà un nuovo lato di lei completamente diverso rispetto a quello che abbiamo visto finora.”.

Anche i produttori accennano a qualche particolare della storyline di Aya: “È stato divertentissimo lavorare con i desiner alla creazione di questo nuovo scenario e so che Maisie non vedeva l’ora di recitare su un set al chiuso. Durante la sua permanenza a Braavos, la giovane Stark incontrerà molti nuovi personaggi e rimarrà separata da molti altri che aveva incontrato precedentemente. Sarà una cosa incredibile. È tutto ciò che posso dire.”.

Quanto è interessante?
0