Game of Thrones 8: gli showrunner sono estremamente grati di aver lavorato alla serie

Game of Thrones 8: gli showrunner sono estremamente grati di aver lavorato alla serie
di

L'ottava e ultima stagione di Game of Thrones arriverà tra meno di un mese, pronta a stupirci con epiche battaglie e, potenzialmente, una degna conclusione alla storica guerra contro i White Walker e la battaglia per l'Iron Throne.

In una recente intervista, concessa ad Entertainment Weekly, gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss hanno discusso in maniera approfondita cosa ci attende per questo attesissimo finale della serie. I due hanno descritto la propria, fenomenale esperienza con HBO e la possibilità di raccontare una vicenda così complessa e articolata, nel corso di anni.

Queste le loro parole di Benioff:

"Se hai intenzione di spendere 10 anni per lavorare ad un singolo show, faresti bene ad amare tutta la gente con cui lavori, in quanto passerai tantissimo tempo lontano dai tuoi amici e dalla tua famiglia. Metti sempre tutto te stesso dentro questo lavoro. Poter lavorare ad un progetto acclamato da così tante persone in giro per il mondo è incredibilmente gratificante. Hai a disposizione tutta una serie di personaggi che ami e che puoi gestire secondo diverse modalità. Qualche mese dopo, ci saranno degli attori incredibili a pronunciare quei dialoghi. Questo è un regalo veramente raro."

Weiss ha quindi colto l'occasione per parlare del fenomeno globale che, col tempo, la serie è riuscita a diventare. Per loro, a livello personale, questo ha rappresentato una vera e propria svolta in ambito lavorativo, oltre che un sogno diventato realtà:

"Se 10 anni fa qualcuno mi avesse dato la possibilità di esprimere un desiderio, non sarei mai stato abbastanza folle da desiderare qualcosa di così grandioso. Penso a quanto sarà bizzarro non lavorare più alla serie, in quanto diventa realmente l'acqua dentro cui nuoti. Tutto ciò arriva a ricoprire ogni minuto del giorno, per 365 giorni l'anno. Questa serie ti rimane impressa nella mente per tutta la vita. Dopo che tutto sarà finito, sarà come rientrare in un altro strano universo, in cui mi sarà difficile comprendere il modo di recitare della gente."

E voi, siete pronti all'esplosivo finale della serie ispirata ai libri di George R. R. Martin? D'altro canto, anche lui è destinato a rimanere sorpreso dagli avvenimenti dell'imminente ottava stagione, come rivelato in una recente intervista:

"Non ho letto lo script della stagione finale e non sono riuscito a visitare il set a causa del mio lavoro con Winds of Winter. So qualcosa. Ma hanno fatto tutto loro per lo sviluppo di alcuni personaggi minori. E, ovviamente, mi hanno superato diversi anni fa. Potrebbero esserci enormi discrepanze. All'inizio eravamo preoccupati che i libri rovinassero la visione dello show - ma per fortuna per la maggior parte non è successo. Ora che la serie è davanti ai libri, sembra che possa rovinarne la lettura. Ne abbiamo parlato con George e abbiamo deciso di non rivelare alle persone quali sono le differenze, così quando usciranno i libri si potranno leggere con serenità."

Quanto è interessante?
6