Game of Thrones 8: secondo Maisie Williams Melisandre è stata più 'utile' di Jon Snow

Game of Thrones 8: secondo Maisie Williams Melisandre è stata più 'utile' di Jon Snow
di

Dopo l'assenza degli showrunner al SDCC e la conferma del piano segreto di Varys, arrivano altre importanti novità dal panel di Game of Thrones alla celebre manifestazione in California. Questa volta è il turno di Maisie Williams che ha voluto smentire con fermezza una teoria riguardante il suo personaggio e quello di Jon Snow.

Questa teoria a cui si fa riferimento è quella della famosa sequenza in cui Arya Stark sconfigge il Re della Notte, una delle maggiori nemesi all'interno della serie. Molti fan, infatti, hanno ipotizzato che il buon esito dell'attacco sferrato dalla giovane protagonista sia da ricondurre a un gesto compiuto dal personaggio interpretato da Kit Harington che, mentre era impegnato a difendersi dal drago non morto, pare abbia urlato 'Go!' ad Arya permettendole quindi di effettuare l'attacco a sorpresa.

Ma questa ipotesi è stata smentita categoricamente dall'attrice che ha ridimensionato il ruolo di Jon, dando invece più importanza a quello che ha fatto il personaggio di Melisandre:

"Lei ha fatto tutto da sola. Se proprio bisogna dare dei meriti a qualcuno, allora bisogna darli a Melisandre. Lei sapeva cosa bisognava fare ed è riuscita a trasmettere questa convinzione ad Arya nel suo momento peggiore. Per la prima volta lei si è trovata a combattere non più per se stessa, ma è tornata indietro dalla sua famiglia e questo l'ha resa molto più vulnerabile. Quindi se c'è qualcuno che è riuscita a spronare il personaggio è stata Melisandre con la famosa frase 'occhi marroni, occhi verdi, occhi azzurri'. Tutti gli occhi".

Vi ricordiamo che la celebre Casa Stark tornerà in Bloodmoon, una delle serie spin-off di Game of Thrones, ambientata migliaia di anni prima degli eventi canonici e incentrata sulla figura del Re della Notte.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
6