Game of Thrones, Emilia Clarke una "ragazza bassa e tozza": il CEO si scusa

Game of Thrones, Emilia Clarke una 'ragazza bassa e tozza': il CEO si scusa
di

Momenti d'imbarazzo al discorso d'inaugurazione di House of the Dragon per il suo arrivo su un'emittente australiana. Il CEO stava ricordando il momento in cui ha visto per la prima volta Game of Thrones e ha esordito con una frase davvero infelice su Emilia Clarke: "Una ragazza bassa e tozza". Immediata la richiesta di scuse.

Mancano ormai solo quattro giorni al debutto del nuovo prequel HBO e la nostra recensione su House of the Dragon è in arrivo, più infuocata che mai. Nel frattempo, la serie debutta con le sue première in giro per il mondo, non ultimo sull’emittente australiana Foxtel, il cui CEO ha dato prova di una brutta caduta di stile – anche se nata come una battuta – nella peggiore delle situazioni possibili: durante il discorso inaugurale per la première della serie. Stupisce poi come la battuta, oltreché poco ragionata, fosse anche fuori contesto.

Il CEO Patrick Delany ha tentato infatti di ricordare ai presenti uno dei primi momenti in cui si inizio a parlare della serie tratta dai romanzi di George R.R. Martin, come a ripercorrere il viaggio che dall’anonimato l’ha portata al successo degno dei grandi franchise. Queste le sue parole: “La prima volta che ho visto Game of Thrones ero tipo: Ero tipo, 'Cos'è questo spettacolo con la ragazza bassa e tozza che cammina nel fuoco?'". Il CEO si riferisce alla scena in cui la Daenerys di Emilia Clarke viene idolatrata dai Dothraki dopo essere scampata a un incendio con le sue uova di drago, che iniziano a schiudersi.

Paradossale anche il fatto che la battuta infelice di Delany sia arrivata alla première di uno spettacolo come House of the Dragon che parlerà di patriarcato e misoginia, è stato anticipato. Immediate le scuse della rete con un comunicato ufficiale: "A nome del signor Delany, il gruppo Foxtel si scusa se le sue osservazioni sono state fraintese e hanno arrecato offesa. Lo scopo era trasmettere che per lui Game of Thrones era qualcosa di molto diverso nella televisione nel 2011 e che Emilia Clarke è passata da relativamente sconosciuta a una delle attrici più riconosciute e amate in televisione come al cinema”.

Ci chiediamo a questo punto, ora che una trama probabile inizia a prendere forma, se rivedremo Daenerys nel sequel su Jon Snow, vista la scomparsa del suo corpo nel finale di Game of Thrones.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
7