Game of Thrones, George R.R. Martin: "Ultime stagioni? Mi tolsero il controllo creativo!"

Game of Thrones, George R.R. Martin: 'Ultime stagioni? Mi tolsero il controllo creativo!'
di

A giudicare da uno dei finali più deludenti, a fronte di uno dei prodotti più di amati del piccolo schermo, era ovvio che qualcosa non tornasse. E quel qualcosa, rivela a distanza di anni George R.R. Martin, è che HBO gli aveva tolto il controllo creativo su Game of Thrones. Ma non solo sull'ultima stagione! Ecco da quanto tempo.

Ormai mancano meno di dieci giorni al debutto del prequel e primo spinoff in assoluto della serie HBO creata a partire dai romanzi di George R.R. Martin e un’importante chiarimento è stato fatto: House of the Dragon parlerà di patriarcato e misoginia, questi i temi principali da ravvedere nella serie in uscita dal 21 agosto. Per fortuna, HBO ha fatto i compiti e ha capito di dover coinvolgere George R.R. Martin a tutti i livelli. Memore, forse, del madornale errore fatto all’epoca del finale di Game of Thrones, uno dei più controversi del piccolo schermo.

Sapevamo già che le ultime stagioni della serie avevano preso una direzione completamente diversa rispetto alle intuizioni letterarie di George R.R. Martin. Banalmente, anche perché lui non aveva completato la saga – né l’ha ancora fatto a distanza di anni – ma la serie doveva arrivare a compimento per ragioni di forza maggiore. Martin però era ancora coinvolto nella produzione e HBO avrebbe potuto benissimo accordarsi con lui per un finale condiviso. Ora, rivela Martin, non solo non fu ascoltato, ma effettivamente espropriato dalla sceneggiatura.

Rivela infatti in un intervista di grosso impatto tenuta, non a caso, con il New York Times: "Nelle stagioni 5 e 6 e certamente 7 e 8, ero praticamente fuori dal giro. Come mai? Non lo so, dovete chiedere ai produttori dello show, a Dan e David" – afferma polemico Martin riferendosi a Daniel Weiss e David Benioff. Il rapporto del Times rivela altresì che i due si sono rifiutati di commentare. Attualmente mancano ancora due romanzi alla fine della saga su Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco: The Winds of Winter e A Dream of Spring, ma per entrambi non abbiamo idea di quando e se usciranno.

Ribadisce Martin sul suo blog: "Una domanda che ricevo spesso, soprattutto dalla fine di Game of Thrones su HBO, è se la saga finirà allo stesso modo. Un architetto potrebbe dare una risposta breve, concisa e semplice, ma io sono molto più un giardiniere. Le mie storie crescono, si evolvono e cambiano mentre le scrivo. In genere so dove sto andando, a volte il terreno cambia sotto i miei piedi mentre le parole si riversano. Sì, alcune delle cose che avete visto in Game of Thrones le ritroverete anche The Winds of Winter, anche se forse non nello stesso modo. Ma gran parte del resto sarà abbastanza diverso”. Speriamo solo che sul prossimo spinoff, Martin venga coinvolto come nel prequel: qui la probabile trama del sequel su Jon Snow.

FONTE: New York Times
Quanto è interessante?
4