di

In questa tanto bistrattata ottava ed ultima stagione di Game of Thrones, l'unico elemento che sembra aver messo d'accordo tutti è stata Jenny of Oldstones, canzone che fa da colonna sonora al finale dell'episodio 8x02.

La canzone, durante l'episodio, viene cantata da Podrick nel tentativo di alleviare a lui e i suoi compagni il peso dell'attesa della battaglia che sarebbe cominciata di lì a poco, quella che avrebbe visto Grande Inverno opporsi all'esercito del Night King. Protagonista del pezzo è Jenny, appunto, una popolana della quale Duncan Targaryen s'innamorò perdutamente, venendo meno alla promessa di matrimonio fatta ad una Baratheon e scatenando una guerra tra le due casate (vi ricorda qualcuno?).

Durante i titoli di coda finali, invece, possiamo ascoltarne la versione cantata da Florence + the Machine. Proprio la band capitanata da Florence Welch ha eseguito per la prima volta live il pezzo pochi giorni fa al Form Festival 2019, al quale figurava tra gli headliner. "Vorrei dedicare questa canzone ad Arya Stark, che ha salvato tutti noi" ha esordito la frontwoman, mandando in delirio il pubblico.

Jenny of Oldstones, dunque, sembra esser davvero l'unico elemento di questa stagione ad esser stato approvato all'unanimità dai fan, furiosi per alcune scelte fatte dagli sceneggiatori. Ad aver fatto breccia nei cuori di molti spettatori, però, è stato anche l'episodio della morte di Sandor Clegane, considerato dai più giusto ed in linea con il personaggio.

Quanto è interessante?
6