Game of Thrones: la HBO attacca i bar

di

Sembra che la furia della HBO, innescata dall'episodio dei leaks di Game of Thrones, non si sia ancora spenta. Dopo la caccia a coloro che hanno divulgato i primi quattro episodi della quinta stagione e dopo l’accanimento sugli “spettatori illegali”, la HBO si scaglia contro i bar di New York.

Come qui in Italia accade spesso e volentieri con le partite di calcio, a New York e in altre metropoli americane è diventata diffusa consuetudine incontrarsi al bar e godersi l’ultimo episodio delle proprie serie preferite insieme ad amici e conoscenti; in questo modo, oltre a non aver bisogno di sottoscrivere un abbonamento per poterle vedere, si condivide una piacevole attività in gruppo.

Purtroppo, in uno dei bar di New York, Videology, questo non sarà più possibile. La scorsa settimana, infatti, il bar ha ricevuto un decreto ingiuntivo da parte della HBO nel quale veniva comunicato il divieto di trasmettere altri episodi della serie, in quanto, quello della HBO è un servizio in abbonamento destinato unicamente a residenze private e non finalizzato alla fruizione in esercizi pubblici come i bar.

Il bar, nei due anni passati, ha trasmesso la serie senza mai essere incorsa in problematiche di questo genere. Che la ferita dei leaks stia trasformando la HBO in un Re Folle?

Quanto è interessante?
0