Game of Thrones, quanto manca a The Winds of Winter? Gli aggiornamenti sul sesto libro

Game of Thrones, quanto manca a The Winds of Winter? Gli aggiornamenti sul sesto libro
di

Le speranze della maggior parte dei fan delusi dal finale di Game of Thrones si sono riversate nello sforzo di George R. R. Martin per completare il penultimo romanzo delle sue Cronache del ghiaccio e del fuoco, l'ispirazione dello show di GOT, e che ancora deve trovare la sua conclusione, che potrebbe cambiare le prospettive degli appassionati.

Abbiamo visto insieme come una particolare specie di lumaca di mare debba il suo nome a uno dei protagonisti di Game of Thrones, ma oggi siamo qui per parlarvi proprio di Martin e dei suoi progressi nello scrivere I venti dell'inverno (titolo originale, The Winds of Winter), il sesto libro delle Cronache, che si fa attendere da quasi dieci anni, dal luglio del 2011, con l’uscita del quinto volume, il cui titolo è Una danza con i draghi (il nome in lingua inglese del libro è A Dance With Dragons).

Un "criptico" aggiornamento?

Sappiamo bene che uno dei modi preferiti dell'autore americano di comunicare e parlare con i propri fan, è tramite il suo Not A Blog, dove Martin fornisce spesso spunti di riflessione, aggiornamenti sui suoi lavori, e approfondimenti interessanti.

In un post datato 13 aprile 2021, lo scrittore ha parlato proprio del suo blog, fornendoci forse "involontariamente" nuove notizie riguardo a come proceda la scrittura di The Winds of Winter:

"Durante le decadi, Not A Blog è diventato un blog, e quello che ritenevo essere un piacere occasionale e un modo per rimanere in contatto con i miei lettori è diventato un Blog (ironicamente, nello stesso periodo in cui chiunque altro abbandonava i propri blog per Facebook e Twitter), che si accompagna a un senso di obbligo. Quando molte cose accadono velocemente, rimango sempre più indietro. Sono immensamente indietro in questo momento, e la prospettiva di rimettermi in pari sembra sempre più opprimente".

Se si riferisca proprio alla scrittura de I venti dell'inverno è, attualmente, un mistero. Ciò che sappiamo è che Martin stesso avesse parlato di come abbia scritto centinaia e centinaia di pagine nei mesi passati, e che altrettante centinaia e centinaia lo aspettassero, proprio a trasmettere questo senso di pressione che sembra provare l'autore in questo momento. Staremo a vedere, e speriamo per il meglio, sia riguardo a The Winds of Winter, sia riguardo alla salute (mentale e fisica) di George R. R. Martin.

In chiusura, vi lasciamo a un nostro interessante approfondimento riguardo ai 10 anni dall'uscita dello storico pilot di Game of Thrones.

Quanto è interessante?
5