Game of Thrones: Nathalie Emmanuel ammette che ci sarebbe dovuta essere più diversità

Game of Thrones: Nathalie Emmanuel ammette che ci sarebbe dovuta essere più diversità
di

Nathalie Emmanuel, che in Game of Thrones ha interpretato Missandei, ha ammesso che le critiche rivolte allo show per il modo in cui è stato trattato il tema della diversità sono "giuste" e si augura che in futuro ci sia una maggiore rappresentazione delle minoranze.

Come riportato dall'Evening Standard, Emmanuel ha dichiarato che Got "avrebbe potuto fare di più" sotto questo aspetto. L'attrice, infatti, è tra le poche persone di colore a far parte del cast principale. D'altro canto, però, ha anche voluto difendere gli showrunner David Benioff e Dan Weiss, che hanno dato al suo personaggio un ruolo più centrale rispetto al materiale di partenza.
"Hanno dato delle grandi storie e scene da recitare ai personaggi di colore che avevano a disposizione", ha raccontato Emmanuel. "Nei libri, il mio personaggio non è in primo piano".

L'attrice ha apprezzato lo spazio riservato alla storia d'amore tra Missandei e Verme Grigio (Jacob Anderson) e ha confessato: "mi sono sentita davvero supportata e tenuta in considerazione".
Il suo schierarsi con le critiche è dovuto soprattutto alla speranza di poter assistere a cambiamenti in futuro: "mi auguro che queste critiche saranno ascoltate nei prossimi show di tale grandezza".

Game of Thrones è stato tra i protagonisti degli Emmy 2019, dove il cast ha ricevuto una standing ovation, al netto di una stagione conclusiva che ha attirato le ire di tanti fan. Intanto, George Martin ci tiene a precisare che l'ottava stagione non è stata del tutto fedele al suo materiale.

Quanto è interessante?
6