di

Tra gli episodi che verranno sicuramente ricordati di questa ottava e ultima stagione di Game of Thrones, oltre a quelli legati alle vicende narrative, ci saranno sicuramente anche le sviste avvenute sul set, come quella della tazza di caffé dimenticata in scena.

La tazza in questione venne lasciata nell'inquadratura della serie per una svista avvenuta in fase di post-produzione e dopo le polemiche sul web da parte dei fan, non senza un certo divertimento generale, l'errore fu rimosso digitalmente, con HBO che ha quindi caricato l'episodio senza la svista. Intanto però quell'errore portò nelle casse di Starbucks circa 2.3 milioni in pubblicità gratuita (anche se la stessa tazza non apparteneva al suo marchio).

Apparsa come ospite nel talk show televisivo di Conan O'Brien, a Sophie Turner è stata fatta una domanda circa l'infausto episodio e la risposta dell'attrice non è stata certa priva del senso dell'umorismo: "La sento ogni giorno della mia vita, questa cosa della tazza di caffé, quindi è bello sapere che la tazza di caffé ha avuto una risonanza mediatica maggiore da parte della stampa rispetto a tutta la stagione. Quella tazza era sulla sedia di Kit Harington. All'inizio ho dato la colpa a Emilia, ma non credo che Emilia l'avrebbe fatto. Kit è pigro e penso sia più da lui. Era di fronte alla sedia di Kit, poi ovviamente l'avrà spostata e la foto è stata scattata e da lì sembra sia sul mio posto ma io non c'ero nemmeno. Era di Kit. Era di Kit al 100%".

Hollywood Branded ha dichiarato a CNBC che le più di 10.000 citazioni su Starbucks apparse in rete e nelle radio e TV di tutto il mondo, per una tazza che tra l'altro non era di Starbucks ma di una caffetteria del posto, si sono tramutate in una pubblicità gratuita dal valore di circa $2,3 milioni. L'ingente aumento di traffico di citazioni sui social di Starbucks si è anche guadagnato un articolo speciale nel Wall Street Journal.

Quanto è interessante?
6