Game of Thrones, quali spinoff sono in produzione? Facciamo il punto

Game of Thrones, quali spinoff sono in produzione? Facciamo il punto
di

Dopo che il finale di Game of Thrones continua a lasciare insoddisfatti in moltissimi, sono più fonte di preoccupazione che altro i nuovi spinoff in sviluppo a partire dalla nave madre. Entro la fine dell'anno vedremo House of the Dragon, ma qual è lo stato degli altri tre? Risposta: non buono.

Nonostante il finale dell’ottava stagione abbia inverato in un colpo solo molte delle teorie dei fan di Game of Thrones, non è un mistero che abbia lasciato più insoddisfatti che altro, il che rende molto scivoloso il terreno per tutti gli spin-off in sviluppo che una serie di questa portata avrebbe potuto partorire. Ben quattro idee sono state sviluppate nel corso degli anni, alcune mai avviate, altre accantonate, una in particolare messa in produzione. Ma tutte ambientate nel passato di GOT, a mo’ di prequel, il che impedirebbe il ritorno di un personaggio deceduto di Game of Thrones che una teoria vorrebbe ancora vivo. La risposta alla domanda su quali spinoff siano in produzione, quindi, sarebbe uno solo. Ma qual è lo stato delle altre idee?

House of the Dragon: Per ora il prequel incentrato su Casa Targaryen e ambientato tre secoli prima dei fatti dello show principale è l’unico in produzione presso HBO, a detta del Chief Content Officer, Casey Bloys: “In questo momento, c’è una serie di Game of Thrones, che è House of the Dragon. Ci sono vari altri progetti in fase di sviluppo ma nient’altro ha il via libera. E in questo momento siamo concentrati su House of the Dragon. Non ne abbiamo messi in sviluppo altri da quanto mi risulta”. Nella serie in arrivo a metà 2022, che ha già concluso le riprese da diverso tempo e sta ultimando la fase di post-produzione, troveremo i Domatori di Draghi ancora sul trono di Approdo del Re.

Età degli Eroi di Westeros: Doveva essere il primo degli spin-off annunciati di GOT e avrebbe avuto nel cast una star del calibro di Naomi Watts. Ambientato millenni prima i fatti della serie principale, questo prequel avrebbe raccontato la nascita delle grandi casate di Westeros seguita alla pace fra i Primi Uomini e i Figli della Foresta. In questi anni Brandon il Costruttore da vita agli Stark e Lann l’Astuto ai Lannister, mentre altre casate minori vedono la luce: dai Bolton agli Uomini di Ferro. Dopo un primo episodio pilota però, la serie è stata cancellata.

Ribellione di Robert Baratheon: Il più ravvicinato dei prequel, avrebbe ripercorso il Regno del Re Folle Targaryen, destituito dai Baratheon congiunti con gli Stark. Un periodo che avrebbe potuto fare molta gola ai fan, visto l’interesse nella serie principale per i flashback riguardanti il Re Folle. Sembra però che non se ne farà nulla, poiché si vocifera che i vertici di HBO considerino superfluo ripercorrere ciò che è stato già parzialmente raccontato nello show principale.

10.000 Ships – La storia della Principessa Nymeria: L’unico a non essere stato ancora bloccato, ma anche il meno interessante forse. Sarebbe incentrato sulla prima Targaryen che mise piede a Westeros e il titolo fa riferimento alla leggendaria flotta di Nymeria. Anche qui, la messa in sviluppo appare lontana. L’intenzione generale, per ora, sembrerebbe quella di concentrarsi su HOTD per più stagioni.

Voi quale degli ultimi tre avreste voluto vedere di più? Ditecelo nei commenti!

Quanto è interessante?
3