Game of Thrones: che fine ha fatto Stannis? Ecco perché non abbiamo visto la sua fine

Game of Thrones: che fine ha fatto Stannis? Ecco perché non abbiamo visto la sua fine
di

"Stannis unico vero re!". Ora che abbiamo la vostra attenzione, vogliamo proprio parlarvi di uno dei personaggi più apprezzati di Game of Thrones, soprattutto dal pubblico che ha consumato i libri delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, che hanno ispirato la serie. Quali ragioni hanno portato lo show a dare un finale simile a Stannis?

È da un po' di tempo che ci stiamo occupando di approfondire insieme alcune delle fasi cruciali de Il Trono di Spade, o di analizzare come siano terminate le vicende dei personaggi che abbiamo amato nel corso delle otto stagioni dello show. Per esempio, abbiamo provato a ipotizzare che fine abbia fatto Jaqen H'ghar dopo la conclusione di Game of Thrones, o quali fossero state le ragioni che avevano portato Daenerys a impazzire in GOT. Oggi è arrivato il turno del legittimo erede al Trono, ovvero Stannis Baratheon, interpretato da Stephen Dillane, e sappiamo già che sarà fonte di grandi discussioni tra i fan. Certi che comprendiate la natura della notizia, vogliamo comunque avvisare che faremo spoiler su quello che è stato il destino di uno dei personaggi della serie. Se non l'avete vista e volete iniziarla o non siate in pari, vi invitiamo a non procedere oltre nella lettura e a tornare in un secondo momento. Iniziamo.

Cosa succede a Stannis in Game of Thrones?

Nel decimo episodio della quinta stagione di GOT, dal titolo Madre misericordiosa, Stannis e il suo esercito sono pronti ad attaccare i Bolton e conquistare Grande Inverno. Nonostante il suo esercito sia notevolmente diminuito nel numero, a causa di molti disertori, del suicidio della moglie di Stannis, Selyse Florent (Tara Fitzgerald) e della fuga di Melisandre (Carice van Houten), le truppe Baratheon decidono di andare comunque all'attacco, subendo tuttavia una tremenda sconfitta.

Ritroviamo il personaggio di Stannis ferito gravemente nei boschi, dove uccide due suoi inseguitori. Accasciatosi a terra per la fatica, sopraggiunge anche la sua morte, avvenuta per mano di Brienne di Tarth (Gwendoline Christie), desiderosa di vendicare la morte di Renly Baratheon (Gethin Anthony).

Perché far scomparire di scena in questo modo un personaggio così importante?

Viene da chiedersi la ragione di non mostrare praticamente nulla della sconfitta delle truppe Baratheon e di aver tagliato quasi completamente la morte epica di una figura simile, tranne che per il colpo di grazia, il quale comunque non viene visto direttamente. Il regista del già menzionato episodio Madre misericordiosa, David Nutter, ha affermato che mostrare la sua morte sarebbe stato un gesto fin troppo gratuito, ma sappiamo tutti che nella stessa puntata la "morte" di Jon Snow (Kit Harington) ci viene presentata senza lesinare particolarmente sui dettagli.

Inoltre, nei libri delle Cronache di George R. R. Martin, il destino del personaggio è ancora incerto: stando a una lettera che abbiamo letto nel finale di Una danza con i draghi, Stannis sarebbe stato brutalmente ucciso in battaglia. Tuttavia, la veridicità della lettera ancora non è stata confermata, e lo stesso Martin ha deciso di scherzare un po' con i suoi lettori, definendo il personaggio al momento un "Baratheon di Schrödinger". Staremo a vedere.

Ora vogliamo sapere la vostra: vi è piaciuto il finale riservato al personaggio di Stannis Baratheon in Game of Thrones? Cosa credete che gli accadrà nei libri? Fatecelo sapere, come sempre, con un bel commento nello spazio a essi dedicato!

Quanto è interessante?
4