Game of Thrones, ecco a quale storico villain si è ispirato Jack Gleeson per Joffrey

Game of Thrones, ecco a quale storico villain si è ispirato Jack Gleeson per Joffrey
di

Il creatore di Game of Thrones, George R.R. Martin, ha attinto da più fonti della storia medievale quando ha scritto il suo ciclo di romanzi Le cronache del ghiaccio e del fuoco, quindi non sorprende che Joffrey avesse un personaggio simile nella vita reale.

Il malvagio re Joffrey Baratheon (Jack Gleeson) di Game of Thrones, infatti, è stato ispirato da un principe del XV secolo realmente esistito: Edoardo di Lancaster. Re Joffrey è tra i peggiori cattivi della serie ed essendo, apparentemente, figlio del re Robert Baratheon (Mark Addy) e della regina Cersei Lannister (Lena Headey), era l'erede al Trono di Spade di Westeros.

Tuttavia, Joffrey era segretamente il frutto dell'incesto tra Cersei e suo fratello gemello, Ser Jaime Lannister (Nikolaj Coster-Waldau). Dopo che Cersei complottò per far uccidere Robert, Joffrey ascese al Trono di Spade. Grazie alle macchinazioni della sua famiglia, in particolare di suo nonno Lord Tywin Lannister (Charles Dance), Joffrey sopravvisse alla Guerra dei Cinque Re, ma il suo breve regno fu segnato dall'abietta crudeltà e dalla follia dilagante del ragazzo. Mettendo da parte la sua futura sposa, Sansa Stark (Sophie Turner), Joffrey sposò Lady Margaery Tyrell (Natalie Dormer) ma fu avvelenato e morì il giorno del suo matrimonio all'età di 19 anni. Successivamente è stato rivelato che l'omicidio di Joffrey era stato complottato dalla nonna di Margaery, Lady Olenna Tyrell (Diana Rigg).

Joffrey ha una grande somiglianza con la sua controparte nella vita reale, Edoardo di Lancaster. Conosciuto anche come Edoardo di Westminster, Principe di Galles, era figlio del folle Re Enrico VI e Margherita d'Angiò. Come Joffrey, si diceva che Edward fosse il prodotto di una relazione illecita tra sua madre e uno dei suoi fedeli sostenitori, forse Edward Beauford, secondo duca di Somerset o James Butler, quinto duca di Ormonde. Tuttavia, il re Henry non ha mai dubitato della paternità di Edward proprio come Robert Baratheon non ha mai sospettato che Joffrey non fosse suo figlio.

La malvagità e la brama di violenza di Joffrey furono ispirate anche da Edward, che aveva un tocco di follia (come suo padre, il re Enrico VI) ed era favorevole alla decapitazione dei suoi nemici e alla guerra. L'ambasciatore di Milano una volta scrisse:

"Questo ragazzo, sebbene abbia solo 13 anni, non parla già di nient'altro che di tagliare teste o di fare la guerra, come se avesse tutto nelle sue mani o fosse il dio della battaglia".

Ma a differenza di Edward, Joffrey era un piagnucoloso codardo nel cuore e morì dopo essere stato avvelenato, mentre il principe di Galles fu ucciso sul campo di battaglia durante la battaglia di Tewkesbury nel 1471 all'età di 17 anni non divenendo mai re d'Inghilterra.

La somiglianza di Joffrey con Edward di Westminster è solo uno dei tanti parallelismi tra Game of Thrones e la Guerra delle Due Rose. Il conflitto tra i Lannister e gli Stark è chiaramente ispirato alla guerra tra i Lancaster e gli York per il trono d'Inghilterra tra il 1455-1485. Le labirintiche trame di George R.R. Martin che coinvolgono re folli, guerre brutali, pugnalate alle spalle, omicidi, eredi rubati e spargimenti di sangue tra due famiglie sono tratte dal vero scontro al trono d'Inghilterra che portò all'ascesa della dinastia Tudor.

In chiusura, vi lasciamo a un nostro interessante approfondimento riguardo a quale è stata la morte più costosa in Game of Thrones. Ecco inoltre quale è stato l'episodio più costoso della storia di Game of Thrones.

Quanto è interessante?
3