Game of Thrones, il terribile ricordo di una star: 'Subii waterboarding per 10 ore'

Game of Thrones, il terribile ricordo di una star: 'Subii waterboarding per 10 ore'
di

La vendetta di Cersei su Septa Anella è stato uno dei momenti più sentiti delle ultime stagioni di Game of Thrones: all'epoca della messa in onda non furono pochi i fan a esultare per il trattamento riservato dalla regina Lannister alla sua ex-carceriera, tra l'intervento di sir Clegane e altre torture di vario genere.

Mentre i fan si chiedono ancora a che punto sia la stesura del sesto libro di Game of Thrones, dunque, l'attrice Hannah Waddingham ha ricordato le terribili ore passate a farsi letteralmente torturare da Lena Headey durante le riprese di quella sequenza.

"Ero preoccupata di non farmi stringere troppo il laccio attorno al collo, ma come mi fecero notare non sarebbe stato credibile se si fosse notato che alzassi la testa per tentare di salvarmi. Dan Weiss venne da me e mi disse: 'Senti, lo script dice che Cersei usa ciò che resta del suo bicchiere di vino per svegliare Unella. La gente penserà che non sia abbastanza. Non è una vendetta sufficiente per Cersei. Devono essere almeno tre quarti di caraffa'" ha raccontato Waddingham.

L'attrice ha poi proseguito: "In quei momenti pensi: 'Devo sacrificarmi per il bene dell'opera?' Oppure puoi cominciare a dare di matto, 'Questo non è quello per cui ho firmato', blah blah blah. [...] Mi fu praticato waterboarding per 10 ore e solo 1 minuto e 37 circa fu utilizzato per la scena". Un'esperienza, insomma, che difficilmente Waddingham riuscirà a dimenticare! A proposito dello show HBO, intanto, ecco che fine hanno fatto i protagonisti di Game of Thrones dopo il finale.

FONTE: thewrap
Quanto è interessante?
4