Game of Thrones, prima di Tommen Dean-Charles Chapman aveva interpretato qualcun altro

Game of Thrones, prima di Tommen Dean-Charles Chapman aveva interpretato qualcun altro
di

Dean-Charles Chapman è noto per aver interpretato Tommen Baratheon in Game of Thrones, salito sul trono nella quarta stagione dopo la morte di suo fratello Joffrey. Chapman ha interpretato Tommen dal 2014 quando il personaggio è stato rifuso, stranamente però, Chapman era nello spettacolo prima di allora, avendo interpretato Martyn Lannister.

È una cosa difficile da notare perché il povero Martyn Lannister è apparso solo per due episodi nella terza stagione prima di essere ucciso come nella migliore tradizione della serie. Quando Robb Stark aveva un esercito ed era vivo, Martyn e Willem Lannister furono presi come ostaggi dall'esercito di Robb.

Ma in un impeto di vendetta, furono assassinati da un signore del nord di nome Rickard Karstark. Robb era furioso per l'accaduto e decapitò lo stesso Karstark. Il figlio di Karstark è ancora amareggiato nei confronti degli Stark nella sesta stagione e lavora per Ramsay Bolton.

Dean-Charles Chapman ha assunto il ruolo di Tommen Baratheon da Callum Wharry nella quarta stagione di Game of Thrones, ma qual è stata la ragione del cambio di casting? Il fratello minore di Joffrey e Myrcella è apparso come personaggio di sfondo nelle prime due stagioni prima che il suo ruolo si espandesse notevolmente. Si diceva che Tommen fosse il figlio di Robert Baratheon e Cersei Lannister, ma non era esattamente così. Come i suoi due fratelli, il suo vero padre era suo zio, Jaime Lannister.

Il principe Tommen è stato essenzialmente un personaggio minore nelle prime due stagioni: ha visitato Grande Inverno con la sua famiglia, è stato mostrato visibilmente sconvolto quando Myrcella è stata mandata a Dorne, ed è stato quasi avvelenato da Cersei durante la battaglia di Blackwater. Tommen era volitivo e spesso ridicolizzato da Joffrey.

Il ruolo di Tommen è stato di fatto il primo lavoro ufficiale di Wharry nel campo della recitazione. È stato considerato una guest star nella prima stagione prima che al giovane attore venisse chiesto di tornare per la stagione successiva.

Tuttavia, il personaggio non è apparso nella stagione 3 di Game of Thrones. Quando Tommen è tornato nella serie nella quarta stagione, è stato interpretato da Chapman. Dopo la morte di Joffrey, Tommen è stato costretto a salire sul trono, diventando una pedina chiave nel conflitto tra Cersei e Casa Tyrell fino alla sua morte per suicidio nella sesta stagione. A causa delle nuove complessità del ruolo, gli autori di Game of Thrones volevano un attore più esperto per prendere il controllo dell'arco di Tommen.

Chapman non era estraneo alla serie quando è stato rifuso come Tommen visto che aveva già interpretato Martyn Lannister, nella terza stagione. L'attore pensava che il suo lavoro in Game of Thrones fosse giunto al termine dopo la morte di Martyn ma non è stato così.

Chapman aveva 16 anni quando ha interpretato per la prima volta Tommen, tre anni più vecchio di Wharry. Quei pochi anni hanno fatto la differenza nel convincere gli spettatori che era abbastanza grande da indossare la corona e sposare Margaery Tyrell.

Vi eravate accorti che Chapman aveva interpretato due personaggi in Game of Thrones? Fatecelo sapere nei commenti!

Scoprite quale era il piano originale per Jon e Arya in Game of Thrones e chi è l'attrice che ha tenuto la campana della Walk of fame in Game of Thrones nei nostri approfondimenti.

Quanto è interessante?
4
Game of Thrones, prima di Tommen Dean-Charles Chapman aveva interpretato qualcun altro