Game of Thrones e la tossicodipendenza di Kit Harington: parla la moglie Rose Leslie

Game of Thrones e la tossicodipendenza di Kit Harington: parla la moglie Rose Leslie
di

Parole dure, ma che nascondo un grande amore, quelle pronunciate da Leslie Grace, attrice di Game of Thrones assieme a Kit Harington. I due si sono conosciuti sul set, poi sposati, ora genitori. Ma lui ha combattuto e combatte tutt'ora una brutta dipendenza: "Essendo un tossicodipendente, è molto importante che si riconosca come tale".

Grande attesa dopo il leak sulla data di uscita di House of the Dragon, il primo dei numerosi spinoff di Game of Thrones in sviluppo che si è vista fissata la prima data di distribuzione in tempi molto più ravvicinati di quanto ci si aspettasse, al 22 agosto. Ambientata come sarà ben 300 anni prima – così almeno riporta la sinossi – rispetto agli eventi della serie originale, non riporterà ovviamente sui piccoli schermi i vari personaggi che abbiamo imparato a conoscere e amare nel corso delle otto stagioni di GOT.

Ma c’è qualcuno che, al di fuori del set, ha continuato la frequentazione. Stiamo parlando di Rose Leslie e Kit Harington, interpreti rispettivamente di Ygritte e Jon Snow. I due si incontrano e hanno una storia dopo che Snow valica la Barriera, ma anche i loro interpreti si sono innamorati al di fuori del set. Dopo il matrimonio, hanno avuto il loro primo figlio poco più di un anno fa, ma la coppia ha dovuto combattere con costanza la dipendenza da alcolici che affliggeva Harington.

La moglie ha rotto il silenzio affrontando la questione in una lunga intervista con Harper's Bazaar UK per la sua storia di copertina di giugno: “Per Kit, essendo un tossicodipendente, è molto importante che si riconosca come tale. La comunità di Alcolisti Anonimi gli ha fornito uno spazio così amorevole per sentirsi ascoltato, per assicurargli che non era solo. Ma se non fosse per la riabilitazione, in questo momento si troverebbe in uno spazio mentale molto diverso".

Tempo fa, era stato lo stesso attore a rivelare le ricadute nella depressione e nell’alcolismo che lo affliggevano durante e dopo la fine della serie: “Ho passato alcune cose piuttosto orribili. Le cose che mi sono successe dalla fine di Thrones, e che stavano accadendo durante Thrones, erano di natura piuttosto traumatica e includevano l'alcol”. Ma la Leslie gli è stata a fianco, pur senza ridurne la libertà di reagire autonomamente.

Queste, infatti, le parole di lei: “Ho imparato molto sulla dipendenza ed è qualcosa di cui Kit sarà per sempre consapevole, ma dipende da lui se sceglie di bere di nuovo. Nessuna tata potrà impedirgli di fare ciò che decide di fare. Così come non voglio che quella pressione venga esercitata su di me, così lascio a lui la responsabilità del suo comportamento. Non spetta a me proteggerlo o metterlo in guardia su questo".

Fra i tanti fattori che l’hanno aiutato, l’arrivo del figlio: “Ha sicuramente ammorbidito una parte di me. Mi ha anche insegnato a guardare un po' verso l'esterno. Penso che tutti gli attori abbiano la tendenza a essere egocentrici e ossessionati da se stessi, perché la nostra arte e il nostro lavoro sono una proiezione di noi stessi. Avere un figlio cambia un po' le cose. Alla fine della giornata dici: 'Ho questo bambino da cui tornare’". Voi che ne pensate? Ditecelo nei commenti!

FONTE: Harper's Bazaar UK
Quanto è interessante?
5