Game of Thrones: la vera storia dietro le Nozze Rosse

Game of Thrones: la vera storia dietro le Nozze Rosse
di

Dopo otto stagioni e un finale quantomai controverso, Game of Thrones si è concluso tra mille polemiche, non solo dei fan, ma anche di alcuni attori che hanno fatto parte del cast. In ogni caso, si tratta di uno show che ha fatto la storia per quantità di spettatori e qualità della produzione, sino a quel momento senza precedenti.

Per celebrare la grandezza del fantasy drama ideato da David Benioff e D.B. Weiss, abbiamo trattato (tramite le nostre famose notizie FAQ e alcuni approfondimenti) di diversi utili argomenti, come per esempio un focus sull’epoca in cui è ambientato Il Trono di Spade, o sulle differenze più clamorose tra i libri e la serie televisiva di Game of Thrones; abbiamo, inoltre, visto insieme le 5 scene top che hanno Daenerys come protagonista in GOT, e un’interessante teoria riguardo al fatto che Tyrion di Game of Thrones potrebbe essere un Targaryen. Oggi, invece, vogliamo parlare di un argomento che molto spesso passa in secondo piano, ma che è stato di fondamentale importanza per la scrittura de Il Trono di Spade, ovvero: esistono fatti storici ai quali George R. R. Martin si è ispirato per i suoi romanzi? Ebbene sì, e non avete idea di quale momento clamoroso della saga abbia delle radici storiche.

Le Nozze Rosse in Game of Thrones

Per chi non si ricordasse bene di cosa siano le Nozze Rosse, o cosa abbiano significato per l’intera opera, vi forniamo un veloce riassunto: durante la terza stagione, le truppe del Nord guidate da Robb Stark (Richard Madden) cercano un alleato importante in Walder Frey per poter sconfiggere i Lannister. In cambio di supporto, Frey chiede che Robb prenda in moglie una delle sue figlie, e il giovane Stark, riluttante, accetta; Robb, tuttavia, infrange la promessa sposando Talisa Maegyr (interpretata da Oona Chaplin) e Walder Frey, dopo la rottura del patto, inizia una corrispondenza con Tywin Lannister (Charles Dance). Nel nono episodio della terza stagione de Il Trono di Spade, intitolato Le piogge di Castamere, la vendetta di Frey (interpretato dal fantastico David Bradley) si compie, e Robb, Talisa, Catelyn Stark (Michelle Fairley) e diversi uomini del Nord vengono massacrati durante il banchetto per il matrimonio tra Edmure Tully (lo zio di Robb) e Roslin Frey. Questo tragico evento verrà ricordato nel mondo di GOT come le Nozze Rosse.

L’ispirazione storica dietro alle Nozze Rosse

Potrebbe sorprendere, ma l’incredibile colpo di scena, tra i più grandi della storia di GOT, è ispirato ad alcuni eventi storici realmente accaduti. È stato lo stesso Martin, infatti, a indicare come per le Nozze Rosse avesse tratto spunto da diversi avvenimenti narrati nelle antiche cronache scozzesi. Primo tra tutti, l’evento che passerà alla storia come la “Cena Nera”, avvenuta nel 1440 e che si consumò con l’uccisione del sesto conte di Douglas insieme al fratello minore, che vennero attirati con l’inganno da Sir William Crichton, il Lord Cancelliere, al castello di Edinburgo. Il secondo, grande, riferimento, è quello del massacro di Glencoe, avvenuto nel 1692; 39 membri del clan McDonald vennero eliminati dai loro ospiti dopo aver rifiutato di concedere il terreno in un gesto di sottomissione al re Guglielmo III d’Inghilterra.

E ora è il vostro turno: conoscevate i fatti storici che hanno ispirato le famigerate Nozze Rosse in Game of Thrones? Per farcelo sapere, come sempre, basta un commento nello spazio a essi dedicato che noi leggeremo e a cui risponderemo con enorme piacere!

Quanto è interessante?
7