La gang The Big Bang Theory da bambini nel finale di Young Sheldon 2

di

The Big Bang Theory ha ormai chiuso i battenti, ma subito dopo la messa in onda del finale negli Stati Uniti gli spettatori hanno avuto un’ultima, gradita sorpresa: un momento di crossover con lo spin-off della serie, Young Sheldon, giunta al finale della seconda stagione.

In un momento particolarmente suggestivo dell’ultimo episodio di Young Sheldon, infatti, il giovane protagonista viene inquadrato in lacrime in un momento di sconforto, mentre la voce narrante di Jim Parsons recita: “In quel momento mi sono sentito come un neutrino, destinato a rimanere da solo per sempre”. Il montaggio mostra poi i futuri amici di Sheldon - Leonard, Penny, Raj, Howard, Bernadette ed Amy - in quello stesso momento, anch’essi bambini, impegnati chi a studiare, chi a dormire o a giocare ai videogame. Le immagini tornano poi sul piccolo Sheldon, con Parsons che chiosa: “Fortunatamente, mi sbagliavo”.

"È stata una notte incredibile per The Big Bang Theory", ha detto a TVLine Steve Molaro, lo showrunner di Young Sheldon. "Speravamo di trovare un modo per far percepire la coesione tra i due programmi e, cosa più importante, rendere omaggio alla serie che stava finendo, e grazie alla quale esiste Young Sheldon. E questo è stato il modo in cui siamo stati in grado di farlo. Penso che sia un finale toccante e potente per Young Sheldon che è, allo stesso tempo, una lettera d'amore per TBBT."

Nella stessa serata televisiva un altro omaggio a The Big Bang Theory è arrivato dai Barenaked Ladies che hanno suonato la sigla del programma, realizzata nel 2007. La terza serie di Young Sheldon rinnovata per altre due stagioni tornerà in autunno sulla CBS.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3