di

Intercettato da ComicBook.com, Garth Ennis ha parlato diffusamente dell'adattamento seriale di The Boys tratta dalla sua serie a fumetti omonima e in arrivo a fine mese sulla piattaforma digitale Amazon Prime Video.

Mentre a metà luglio potremo scoprire qualche gustosa anteprima dalla presenza di The Boys al prossimo Comic-Con di San Diego, Ennis ha parlato sia di come sia cambiato il mondo da quando aveva cominciato a scrivere la serie a fumetti ad oggi, che finalmente possiamo vederne l'adattamento televisivo. "Sarà interessante vedere oggi la reazione del pubblico più mainstream a questi tipi di supereroi, così infangati, adesso che sono praticamente stati educati da tutto il filone di film che abbiamo visto al cinema e hanno ben presente la nozione di universi condivisi e multiversi, tutto questo solo negli ultimi dieci anni grazie al lavoro di Marvel e DC".

La visione di Ennis dei supereroi è rimasta però sempre la stessa in tutti questi anni: "Sono sempre molto legato allo spirito del libro e dei suoi personaggi, e anche molto sprezzante verso i supereroi. La cosa migliore che potesse capitare al libro fu quella di essere quasi stato scartato dalla DC. Ci ha reso più liberi, all'epoca alla DC saremmo stati schiacciati, e non si sarebbe fatta alcuna serie. [...] Penso che The Boys si elevi sopra ogni altro prodotto di questo genere grazie alla sua immediatezza e semplicità: i supereroi sono dei bastardi, hanno bisogno di essere presi a schiaffi e i The Boys glieli daranno. Detta in una sola frase, è così".

Alla domanda se oggi scriverebbe qualcosa della serie diversamente da quanto fatto in passato, Ennis ha risposto: "Ho riletto The Boys recentemente per le nuove edizioni e sono felice di aver scoperto di essere ancora molto soddisfatto. Butcher rimane il mio personaggio preferito di sempre, tra tutti quelli che ho creato. Ci sono sempre alcune cose che potendo si farebbero diversamente, ma in questo sarebbero meno di quanto si possa pensare".

La serie Prime Video in arrivo in streaming il 26 luglio prossimo, basata appunto sui fumetti pubblicati tra il 2006 e il 2012 da Garth Ennis e Darick Robertson, è stata creata da Evan Goldberg e Seth Rogen, oltre che da Eric Kripke (Supernatural). Fanno parte del cast, oltre a Karen Fukuhara, Karl Urban (Star Trek) nei panni di Billy Butcher, Tomer Capon nel ruolo del Francese, Laz Alonso (Latte di Madre), Jennifer Espositonel ruolo dell’agente della CIA Susan L. Rayne. Su queste pagine potete recuperare il primo trailer ufficiale della serie. Mentre in alto è disponibile il trailer italiano.

Quanto è interessante?
2