Geoff Johns, il papà di Stargirl, rivela i motivi personali per cui è legato alla serie

Geoff Johns, il papà di Stargirl, rivela i motivi personali per cui è legato alla serie
di

In attesa del debutto di Stargirl a maggio , la Warner Bros. Television ha iniziato a inviare i primi tre episodi in anteprima a varie testate. In allegato, c'è anche una lettera aperta di Geoff Johns, creatore del personaggio e produttore della serie, in cui parla dei motivi personali che lo legano alla supereroina.

Nella lettera, Johns racconta come Stargirl sia basata sulla sorella Courtney, morta nell'incidente aereo del TWA 800, un Boeing 747-100 che esplose e si schiantò nell'Oceano Atlantico nei pressi di East Moriches, New York, il 17 luglio del 1996.

L'autore dapprima incoraggia a guardare la serie con la propria famiglia perché "lo show è stato creato per la famiglia, parla di famiglia e, francamente, questo è il periodo in cui stare vicini alla propria famiglia". A quel punto inizia a ripercorrere la sua carriera, dal giorno in cui Richard Donner, il direttore di Superman, lo assunse per un tirocinio. Proprio durante quell'anno, accadde la morte della sorella. Johns spiega quanto Donner gli sia stato vicino e abbia offerto supporto a tutta la famiglia e lo definisce un "eroe".

L'anno successivo, Johns è riuscito a vendere la sua prima opera, intitolata Stars & S.T.R.I.P.E., alla DC Comics. Ebbene, la storia ha una premessa simile a quella dello show e vede l'introduzione del personaggio di Courtney Whitmore: "È una storia su come la famiglia si crea con i legami, non con il sangue. Stargirl, ovviamente, è stata chiamata ed è basata su mia sorella, Courtney. Con Stargirl, volevo portare nel mondo il suo spirito e la sua energia ottimista. Spero che ciò emerga quando guarderete lo show", spiega l'autore.

Stargirl, dunque, è la sua opera più personale e potete vederla ereditare il potere di Starman in uno degli ultimi trailer estesi pubblicati. Cosa ne pensate di questo retroscena?

Quanto è interessante?
1