George Floyd: Netflix, HBO, Amazon, Hulu e Youtube a supporto del Black Lives Matter

George Floyd: Netflix, HBO, Amazon, Hulu e Youtube a supporto del Black Lives Matter
di

L'omicidio di George Floyd causato dall'ormai ex-poliziotto Derek Chauvin ha scatenato proteste prima pacifiche e poi violente in tutti gli Stati Uniti d'America, dalla East alla West Coast, con Minneapolis soprattutto al centro degli scontri, ma anche Seattle o Detroit, tutti contro il razzismo sempre più dilagante della polizia.

È il momento di prendere una decisione, di schierarsi e non cedere il passo a chi uccide a sangue freddo un uomo solo perché di colore, nel totale disinteresse suo e dei colleghi, con una mano in tasca mentre decine di persone riprendono la scena al cellulare, l'uomo trattenuto implora di respirare e all'agente viene più volte intimato di togliere il ginocchio dal suo collo.

Lo stesso nostro pensiero e sicuramente della maggioranza è condiviso anche da alcuni dei più grandi colossi dello streaming e dell'intrattenimento televisivo e non solo, da Amazon Prima Video a Netflix, da Hulu a Youtube, passando per Twitch, HBO e anche la neonata Quibi. Tutte le aziende hanno deciso di schierarsi pubblicamente dalla parte del #BlackLivesMatter, condividendo ognuna un tweet o un posto via canali social.

Netflix ha scritto: "Restare in silenzio vuol dire essere complici. Le vite degli afroamericani contano. Noi siamo una piattaforma streaming e abbiamo il dovere nei confronti dei nostri membri di colore, impiegati, creativi e talenti di alzare la voce con loro".

Youtube dice: "Ci schieriamo in totale solidarietà contro il razzismo e la violenza. Quando i membri della nostra comunità di feriscono, noi ci feriamo con loro. Abbiamo per questo deciso di investire un milione di dollari in supporto contro ingiustizie sociali".

Hulu dichiara: "Supportiamo la Black Lives Matter. Oggi, come ogni altro giorno. Vi vediamo. Vi ascoltiamo. E siamo con voi".

HBO cambia il suo nome Twitter con l'hashtag #BlackLivesMatter e fa sapere: "'Non è l'amore o il terrore a rendere ciechi: è l'indifferenza a farlo' - James Baldwin. Ci schieriamo con i nostri colleghi, impiegati, fan, attori, storyteller afroamericani - e con tutti coloro che stanno sperimentando questa violenza senza senso".

Amazon Prime Video condivide un'immagine: "Ci schieriamo insieme alla comunità afroamericane - colleghi, artisti, scrittori, storyteller, produttori, tutti i nostri spettatori - a con tutte gli alleati nella battaglia contro razzismo e ingiustizia. #BlackLivesMetter".

Quibi scrive: "Restiamo insieme contro l'ingiustizia #BlackLivesMetter". E Twitch conclude: "Le persone di colore hanno sofferto sotto l'opprimete peso del razzismo in America ormai troppo a lungo. Non possiamo godere del contributo creativo delle comunità afroamericane e restarcene in silenzio nel momento in cui soffrono di più. Vi chiediamo di unirvi e schierarvi insieme per la #BlackLivesMetter sfruttando il vostro tempo, qualcosa di a voi caro o il vostro talento. Non lasciamo che le ingiustizie di oggi ci impediscano di costruire un domani migliore per la nostra comunità".

Schieratevi. Lo ha fatto anche Denzel Washington.

Quanto è interessante?
8