di

La Strige è una delle creature più importanti nel vasto e articolato mondo fantasy del franchise di The Witcher soprattutto perché Andrezj Sapkowski, nel 1993, decise di introdurre il suo Geralt di Rivia e il suo "lavoro" come strigo proprio attraverso il confronto tra il protagonista e questa mitica e oscura presenza.

Così importante che anche la CD Projekt Red scelse di introdurre nel suo adattamento videoludico dei romanzi di Sapkowski un ormai celebre duello contro la creatura, che ricordiamo essere una bambina maledetta morta attaccata al cordone ombelicale della madre e nutritasi di essa dall'interno della tomba, da cui ha cominciato poi a uscire notte tempo per continuare a cibarsi di poveri malcapitati.

Così come il videogioco rispettava gli inizi della saga letteraria riproponendo il combattimento Geralt vs Strige in modo impeccabile in una cinematic opening (al tempo) davvero entusiasmante, così la serie televisiva di Netflix ci propone al terzo episodio il mitico scontro, girato con piglio pratico quasi fosse un film di Guillermo Del Toro e anche questo rispettoso della descrizione di Sapkowski, imitando però in modo significativo le azioni viste nel gioco.

Su Everyeye abbiamo pensato di mettere a confronto i due combattimenti in un video montaggio esclusivo dove vogliamo soprattutto mostrarvi la cura del dettaglio di The Witcher di casa Netflix.
Per ulteriori approfondimenti vi lasciamo alla recensione di The Witcher e allo speciale dedicato al Geralt di Rivia di Henry Cavill.

Quanto è interessante?
7