Giancarlo Esposito sul perché i capelli di Gus sembrano diversi in Better Call Saul

Giancarlo Esposito sul perché i capelli di Gus sembrano diversi in Better Call Saul
di

Tra due giorni rivedremo l'amatissimo Giancarlo Esposito nei panni di Gus Fring nella quinta stagione di Better Call Saul della AMC - in Italia su Netflix -, dove il personaggio resta un po' sullo sfondo rispetto alla discesa nel crimine di Jimmy McGill ma dove viene comunque mostrata la sua ascesa a boss del narcotraffico di Albuquerque.

Essendo la serie di Vince Gilligan e Peter Gould ambientata diversi anni prima dell'esordio del personaggio in Breaking Bad, per Esposito questo a significato un trucco e un trattamento cosmetico più marcato rispetto al passato, cosa che ha inciso anche sui capelli di Gus, di cui l'attore spiega:

"Ero convinto che la mia pettinatura dovesse essere in un certo modo per Better Call Saul. Non doveva essere un taglio stridente come quello che Gus aveva in Breaking Bad, il taglio Caesar. Nella serie è più giovane. È più vulnerabile. È meno brutale, meno spietato. Vogliamo vederlo arrivare fino a quel punto, trasformarsi davanti ai nostri occhi. Non vogliamo vedere subito quei capelli corti, duri e tagliati alla precisione... questo è quello che ho provato riguardo il look di Gus".

La premiere della quinta stagione di Better Call Saul andrà in onda sulla AMC domani, domenica 23 febbraio, mentre in Italia arriverà su Netflix il giorno successivo e poi a cadenza settimanale ogni lunedì.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
2