Star Wars

Giancarlo Esposito ha rotto ben tre armi durante le riprese di The Mandalorian

Giancarlo Esposito ha rotto ben tre armi durante le riprese di The Mandalorian
di

Abbiamo sognato tutti (e ancora sogniamo, in realtà) di imbracciare una vera spada laser una volta nella vita. La realtà, però, è che per essere degni di intraprendere un duello degno di un cavaliere Jedi (o di un Sith) c'è bisogno di allenarsi a dovere, come ci insegna uno dei protagonisti di The Mandalorian.

A parlare è Giancarlo Esposito, che nei panni di Moff Gideon ha avuto l'onore di imbracciare una delle armi più oscure e famose della storia dell'universo di Star Wars: la Darksaber, una spada laser nera creata dal primo Mandaloriano mai introdotto nell'ordine Jedi, Tarre Vizsla.

Secondo quanto raccontato da Esposito il cammino per esser degno di impugnare la Darksaber è stato decisamente lungo e pieno di ostacoli: "Sono bravino. Ma sto migliorando. Ma devi rispettare la sua potenza, la sua energia. È una lunga strada. Mi sono fatto male ben tre volte, mi sono colpito alla testa. Pensai tipo: 'Ma cosa sto facendo?' e scoppiai a ridere. La gente mi guarda, si aspetta che io sia esperto perché sono il cattivo, ma sai cosa? Ci vuole pratica, tanta pratica" ha spiegato Esposito.

L'attore si è poi lasciato andare ad una dolorosa confessione: "Posso dirlo? Ma sì, lo dico. Ho rotto ben tre di quelle cattive ragazze" ha ammesso Esposito, riferendosi ovviamente alle Darksaber utilizzate per le riprese della seconda stagione di The Mandalorian.

Recentemente, intanto, i fan sono letteralmente impazziti per l'arrivo di Rosario Dawson nel cast di The Mandalorian; Ashley Eckstein, invece, ha confermato di non essere coinvolta nella seconda stagione di The Mandalorian.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
1