Glee, Matthew Morrison commenta le accuse a Lea Michele: "Distraggono dal problema"

Glee, Matthew Morrison commenta le accuse a Lea Michele: 'Distraggono dal problema'
di

Dopo un lungo silenzio, Matthew Morrison, interprete del Professor. Will Shuester nella serie Glee e anche ex-fidanzata di Lea Michele, ha finalmente detto la sua sulle accuse di razzismo e comportamenti psicologicamente abusivi mossi contro l'attrice, a dire il vero risultando un po' enigmatico.

Ricordiamo che la Michele è stata recentemente accusata di bullismo dall'ex-collega di Glee Samantha Ware e anche dalla co-star Heather Morris, per non parlare di molti altri che hanno appoggiato le parole delle due interpreti contro il comportamento scorretto dell'attrice, definito in generale "molto spiacevole".

Intervistato comunque da FUBAR Radio All Access Areas, Morrison, che si era frequentato con la Michele ancora prima di lavorare insieme a Glee, inizialmente è apparso un po' riluttante nel discutere le accuse di bullismo: "Onestamente credo sia una distrazione dai problemi più grandi che stanno accadendo proprio in questo momento". Continuando, ha però in qualche modo riconosciuto le tensioni del cast contro la Michele sul set della serie, dichiarando: "Si cerca di essere brave persone, gente piacevole con cui stare... ed è tutto quello che dirò al riguardo", come a dire "si cerca ma non sempre si riesce".

Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti. Ad ogni modo, Samantha Ware non ha accettato le scuse di Lea Michele, soprattutto perché anche nello scusarsi - a detta dall'attrice - è riuscita a dare la colpa "alla percezione degli altri" e non al suo stesso comportamento.

FONTE: DigitalSpy
Quanto è interessante?
2