di

In attesa dei nuovi episodi, il quinto e il sesto, che saranno su Sky Atlantic venerdì sera, facciamo il punto della situazione su Gomorra 5, riassumendo ciò che è successo la scorsa settimana nella stagione finale della serie ispirata al libro di Roberto Saviano. Vi invitiamo a guardare il nostro video, disponibile anche all'interno della notizia.

Nell'episodio 3 di Gomorra 5, dopo la rocambolesca fuga dalla cella dove era tenuto segregato in Lettonia, Ciro (Marco D'Amore) sembra pronto a tornare a Napoli, mentre Gennaro (Salvatore Esposito) è convinto di essersene ormai definitivamente liberato. I suoi problemi sono altri al momento: il magistrato Ruggieri, tramite la testimonianza di Patrizia, prova a incastrarlo volta per tutte, mentre i Levante cercano di risollevarsi e riguadagnare spazio. In questo contesto emerge la figura di 'O Munaciello, che conquista sempre più potere grazie anche al matrimonio con Grazia Levante.

Alla fine dell'episodio, che si conclude con l'arrivo di Ciro a Napoli, Genny ruba il carico di droga dei Levante ed è scagionato da Azzurra dalle accuse del magistrato. Sua moglie, però, lo accusa di essere diventato come il padre, Pietro Savastano.

Nel quarto episodio, Ciro organizza la sua controffensiva: ha bisogno di uomini fidati e si rivolge ai vecchi amici, e abbiamo visto la reazione di Sangueblu al suo ritorno. Genny, intanto, organizza una strage per eliminare i Levante e toglie di mezzo anche 'O Galantommo, mentre la moglie di quest'ultimo, donna Nunzia, giura vendetta. Abbiamo scoperto dalle parole di Marco D'Amore che la quinta stagione di Gomorra alzerà l'asticella, ed è di sicuro quello che fa il suo Ciro, l'Immortale, che nel finale rende chiaro a tutti che è tornato, e che bisognerà fare i conti con lui.

Quanto è interessante?
1