Gomorra, il consigliere di Napoli contro le riprese: 'Pericoloso fenomeno emulativo'

Gomorra, il consigliere di Napoli contro le riprese: 'Pericoloso fenomeno emulativo'
di

Gomorra è stata oggetto di polemiche sin dal principio: la serie ispirata al best-seller di Roberto Saviano ha sempre incontrato, nonostante l'innegabile successo, l'opposizione di chi ritiene le storie raccontate dallo show offensive per la città di Napoli, nonché pericolose e diseducative per gli spettatori più giovani.

Con le riprese della quinta ed ultima stagione ormai in vista, dunque, ripartono anche le polemiche: a scatenarle è stato stavolta Stefano Marzatico di Forza Italia, consigliere della VI municipalità del Comune di Napoli.

"Gomorra è oramai diventata un pericoloso fenomeno sociale ed emulativo: ciò credo sia dovuto anzitutto alla durata ed al fatto che non si palesa mai una vittoria dello Stato. Farla sul nostro territorio, che ha reali problemi di criminalità organizzata, comporta, com'è ovvio, fenomeni emulativi soprattutto nella fascia di adolescenti, evidentemente affascinati da quel mondo. È, inoltre, un marchio perpetuo che rende vano il lavoro delle associazioni e delle forze dell'ordine: lavoro volto non solo a contrastare il fenomeno mafioso ma anche a sensibilizzare i giovani su tematiche così complesse" sono state le dure parole del consigliere napoletano.

Marzatico ha dunque richiesto che venga convocato una seduta di consiglio per discutere la possibilità di non rilasciare alla produzione le autorizzazioni per girare in luoghi pubblici della città. A tal proposito, vediamo in che luoghi dovrebbe essere girata la quinta stagione di Gomorra; Salvatore Esposito, intanto, proprio pochi giorni fa ha pubblicato una foto dal set di Gomorra.

FONTE: ilmattino
Quanto è interessante?
2