Gotham: ecco perché Jim Gordon era senza gli iconici baffi

Gotham: ecco perché Jim Gordon era senza gli iconici baffi
di

Gotham mostra in chiave romanzata la storia e gli eventi dell'era pre-Batman prima dell'arrivo di tutti i vigilanti e i supereroi. Si comincia, infatti, con l'arrivo del noto poliziotto James Gordon, che ispirerà Bruce nella sua lotta alla criminalità cittadina.

Una particolarità proprio di Gordon riguarda il suo aspetto estetico. Infatti grazie a Gotham osserviamo per la prima volta un Jim Gordon senza baffi. Sembra un dettaglio da poco, ma proprio i baffi hanno caratterizzato il commissario fin dalla sua prima comparsa nei fumetti nel 1939 sul numero 27 di Detective Comics.

Per questo motivo, quando è stato chiesto il motivo di tale scelta a Danny Cannon, il regista e produttore dello spettacolo, ha risposto:

“Questa serie è ambientata vent’anni prima che Gordon acquisisca la maturità e la saggezza che lo contraddistinguono, i baffi gli avrebbero dato solo un tono ridicolo e inappropriato."

Nel corso dello show, i baffi di Jim Gordon non sono stati l'unico elemento estetico a ricevere un apposito studio. Per esempio, per interpretare al meglio il Pinguino e la sua camminata zoppicante, l'attore Robin Lord Taylor ha tenuto un tappo di bottiglia nella scarpa destra per ogni singolo episodio in cui compariva il suo personaggio.

Nonostante ciò, Gotham presentava molti difetti e incongruenze con l'universo di Batman. In ogni caso resta una delle serie migliori dell'universo DC ed ecco, infatti, i 5 momenti più memorabili di Gotham.

Quanto è interessante?
2