Grey's Anatomy, 5 buchi di trama davvero imperdonabili

Grey's Anatomy, 5 buchi di trama davvero imperdonabili
di

Quando si parla di serie così lunghe, si sa, c'è sempre qualche cosa che sfugge agli sceneggiatori, e si creano buchi di trama. Ed è così anche per Grey's Anatomy, giunta alla 18esima stagione. Nel tempo la mano di scrittori diversi si è iniziata a sentire, e qualche situazione è stata gestita superficialmente. Ecco 5 buchi di trama imperdonabili:

  • La scomparsa di Izzie

Come sappiamo, Izzie Stevens, era uno dei personaggi principali della serie. Ci era stata infatti presentata insieme agli altri quattro "storici" specializzandi, e avevamo seguito le sue avventure fino al cancro che l'aveva portata sul punto di morte nella quinta stagione.

Nella sesta Izzie va via, scomparendo improvvisamente. Come sappiamo, infatti, a causa di dissapori con la produzione e con altri membri del cast, Katherine Heigl ha dovuto lasciare la serie da un giorno all'altro. Non è un mistero: Ellen Pompeo ha spesso parlato dei vecchi litigi sul set di Grey's Anatomy. L'addio, tuttavia, non è stato gestito al meglio dagli sceneggiatori, che non hanno dato una spiegazione convincente, troncando di netto il rapporto tra Izzie e i compagni, e soprattutto tra la specializzanda e Alex, con il quale aveva un coinvolgimento emotivo. La dottoressa, poi, non sarebbe stata nominata particolarmente spesso dagli altri personaggi nel corso delle stagioni successive, e nella sesta gli stessi sembrano prendere con leggerezza il suo addio, come se fosse cosa di poco conto. Insomma, pian piano è stata totalmente eliminata, come se non fosse mai esistita.

  • L'età di Meredith Grey

Come tutti sappiamo, la protagonista dello show dovrebbe essere nata nel 1975, come riporta anche lo script dell'episodio pilota. Tuttavia qualcosa non torna. Infatti, in un'intervista l'attrice che interpreta la sorellastra di Meredith, Maggie, ha confermato che il suo personaggio ha 5 anni in meno rispetto alla protagonista interpretata da Ellen Pompeo. Noi sappiamo che quando Maggie è arrivata al Grey Sloan, nel 2014, aveva 31 anni, e risultava quindi nata nel 1983. Se Meredith dovesse essere effettivamente 5 anni più grande di lei, significherebbe che che il suo anno di nascita sarebbe il 1978. Ma non si era detto che era una classe '75?

  • L'Harper Avery vinto da Meredith

Nella sesta stagione Meredith vince un Harper Avery, uno dei premi più prestigiosi della medicina. Tuttavia, se ricorderete bene, la fondazione Harper Avery è co-proprietaria dell'ospedale, e aveva precedentemente dichiarato che nessuno dei medici del Grey Sloan avrebbe potuto vincere il premio a causa di un conflitto d'interessi. Com'è possibile allora che Meredith abbia vinto?

  • Il cambio di nome di Jo Wilson

Nel corso della stagione 14 abbiamo scoperto che Jo Wilson ha dovuto fare un cambio di nome per sfuggire da un marito violento. La dottoressa, infatti, si chiamava precedentemente Brooke Stadler. In questa season la Wilson si ritrova a dover testimoniare in tribunale, evento che la preoccupa non poco, perché teme che a questo punto il marito sarà in grado di rintracciarla a causa dei precedenti in tribunale. Ma non si era detto che il suo nome è adesso un altro? Infatti se il cambio di nome fosse effettivamente legale, adesso Brooke Stadler non esisterebbe più e non comparirebbe nei documenti giudiziari. Svista grossolana.

  • L'incidente di Derek

Ciò che ai fan non è mai andata giù è la dinamica dell'incidente di Derek. Infatti, gli sceneggiatori, sarebbero stati un po' superficiali in questa occasione. In primis ci si chiede come non abbia fatto Derek a sentire il rumore del camion in arrivo. Non si tratta certo di una bicicletta, se ne sarebbe dovuto accorgere. Inoltre il suo telefono squilla, ma poco prima era chiaro che non ci fosse segnale in quella zona: fortuna? E soprattutto: perché quando viene ricoverato i medici non gli fanno immediatamente una TAC? E' evidente che l'uomo abbia riportato delle ferite alla testa, e per prassi dovrebbe essere uno dei primi esami ad essere eseguito. Tutto molto strano.

Di buchi di trama, superficialità e sviste ce ne sono molte nella serie, che continua comunque a tenere il pubblico incollato allo schermo dopo 18 stagioni. Ormai, però, lo show sarebbe giunto verso una naturale conclusione. Ma non ne abbiamo ancora la certezza, perché il presidente della ABC ha parlato del futuro di Grey's Anatomy dopo la prossima season.

Quanto è interessante?
2