Grey's Anatomy e il Coronavirus: la nuova stagione "non sarà solo morte e disperazione"

Grey's Anatomy e il Coronavirus: la nuova stagione 'non sarà solo morte e disperazione'
di

La stagione di 17 di Grey's Anatomy affronterà la questione pandemia. Lo ha confermato di recente la showrunner Krista Vernoff, che però ha spiegato di non aspettarsi degli episodi incentrati solamente su "morte e disperazione.

Ospite ad una recente puntata del podcast TV's Top 5 dell'Hollywood Reporter, alla Vernoff è stato chiesto se nella nuova stagione i dottori avranno molto a che vedere con il Coronavirus, o se si tratterà di una parte della loro vita da affiancare alla solita componente drammatica. "Sarà una sorta di via di mezzo" ha spiegato. "Dipende dall'episodio."

"C'è gioia e divertimento tra le persone che devono allontanarsi dall'ospedale per la quarantena" ha aggiunto la showrunner. "Molti dei dottori non tornano a casa dalle loro famiglie, prendono degli Aribnb e vivono insieme. Ci sono molte storie legate al COVID da raccontare, ma non parlano tutte di morte e disperazione."

Alcune delle storie prenderanno spunto direttamente dai fatti reali: "La mortalità è aumentata particolarmente in questo paese perché le persone erano nei primi mesi di malattia e hanno ancora paura di andare dal dottore, o in ospedale."

Per altri approfondimenti, vi rimandiamo alle novità sul cast di Grey's Anatomy 17 e alla carriera di alcuni attori usciti da Grey's Anatomy.

FONTE: TV Line
Quanto è interessante?
1