Grey's Anatomy: interrotta la produzione a causa della pandemia Coronavirus

Grey's Anatomy: interrotta la produzione a causa della pandemia Coronavirus
di

Anche Hollywood risente del problema Coronavirus che si sta ripercuotendo in tutto il mondo. Il sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti ha limitato gli incontri pubblici a gruppi di massimo cinquanta persone e diverse produzioni hanno rinviato o cancellato diverse produzioni e distribuzioni. Ora anche Grey's Anatomy è stata sospesa per due settimane.

Al momento sono state realizzate 21 puntate e ne mancano ancora 4 da girare. La showrunner Krista Vernoff e gli altri produttori esecutivi Debbie Allen e James Williams hanno annunciato lo stop alla produzione attraverso una nota ufficiale.
"Questa decisione è stata presa per garantire la salute e la sicurezza dell'intero cast e della troupe e la sicurezza dei nostri cari al di fuori del lavoro, ed è stata presa, in accordo con il consiglio del sindaco Garcetti, di non riunirci in gruppi di più di 50 persone".

La nota completa inizia con una frase che annuncia la chiusura:"Al nostro incredibile cast e crew: a causa dell'abbondanza di cautela, la produzione di Grey's Anatomy viene rimandata immediatamente. Andiamo a casa per almeno due settimane e aspettiamo di vedere come si evolve la situazione del Coronavirus [...] Mantenete la sicurezza, mantenete la salute, restate idratati, restate il più possibile a casa e lavate spesso le mani. Per favore, abbiate cura di voi e degli altri. Man mano che arriveranno aggiornamenti vi terremo informati. Grazie per tutto quello che fate! Krista, Debbie e James".
Per quanto riguarda lo show, Anthony Hill e Sherri Saum sono entrati nel cast di Grey's Anatomy mentre la puntata di addio di Alex Karev ha fatto registrare - come prevedibile - ottimi ascolti.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
1