Quanto ha guadagnato La casa di carta? I numeri astronomici della serie Netflix

Quanto ha guadagnato La casa di carta? I numeri astronomici della serie Netflix
di

La quinta parte de La casa di carta, che andrà a concludere le vicende della banda del Professore, è in produzione: se alcune foto trapelate dal set de La casa di carta possono farci capire come i lavori stiano procedendo, ancora non abbiamo una data d'uscita ufficiale per LCDP5. Nell'attesa di scoprirne di più, esploriamo meglio la serie.

Sulle nostre pagine, infatti, abbiamo trattato di alcuni approfondimenti e FAQ per conoscere più a fondo lo show ideato da Álex Pina Calafi: per esempio, abbiamo stilato una classifica dei membri della banda de La casa di carta, o vi abbiamo parlato del perché la serie si chiama La casa di carta. Oggi, invece, cercheremo di vestire i panni degli "analisti" e indagare in maniera più critica il fenomeno del prodotto, parlandovi di quanto questa serie abbia rappresentato una vera e propria miniera d'oro per Netflix, che sembra aver fatto un affare nel decidere di strapparla all'emittente spagnola Antena 3.

Non molti sanno, infatti, che lo show non è un'originale Netflix, o almeno, non lo era nella sua prima stagione, essendo proprietà proprio del canale spagnolo già menzionato. La piattaforma di streaming, avendo potuto scorgerne il potenziale e il successo che aveva già fatto in terra iberica, decise di rilevare la serie, intervenendo anche drasticamente sulla già trasmessa prima stagione: si occupò infatti di tagliare gli episodi, rimontandoli per accorciarli e "adattarli" al suo standard (che ormai, in realtà, sta andando sempre più a perdersi) di 45 minuti.

Quanto ci ha guadagnato quindi Netflix ottenendo la serie? Partiamo con una certezza: la piattaforma di Reed Hastings non è solita a pubblicare gli "incassi" dei propri prodotti, quindi per analizzarne la potenza di mercato, dovremo cercare di estrapolarne i dati da altre informazioni utili. Partiamo dalla prima, quella più importante, ovvero l'audience. Potrà sembrare clamoroso, ma La casa de papel è stata vista da più di 65 milioni di spettatori in tutto il mondo; un dato impressionante, soprattutto se si considera che, dati alla mano, la piattaforma può vantare circa 185 milioni di utenti in tutto il globo; vale a dire che quasi un terzo della propria utenza ha guardato la serie.

A ciò si aggiunge un altro, importantissimo dato: gli stipendi degli attori. Per quanto riguarda gli attori principali, il guadagno a episodio è esorbitante. Si va dai (circa) 50.000 euro per puntata di Miguel Herran (Rio nella serie), ai 63.000 euro per episodio di Ursula Corbero (Tokyo) e Álvaro Morte (il Professore). Cifre leggermente inferiori per il supporting cast, come per esempio Esther Acebo (Stoccolma), ma comunque piuttosto elevate, considerando la natura del prodotto.

Tirando le somme, sicuramente l'acquisto da parte di Netflix dello show è stato remunerativo, avendo permesso alla piattaforma un grande incremento di utenza.

E voi cosa ne pensate? Quanto credete che sia remunerativa una serie come La casa di carta? Fatecelo sapere con un commento nello spazio dedicato!

Quanto è interessante?
3