Happy Days: ecco come finiva la celebre serie televisiva

Happy Days: ecco come finiva la celebre serie televisiva
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Happy Days, la serie degli anni '70 incentrata sugli anni '50 americani, tutti l'hanno vista almeno una volta, anche un singolo episodio per qualche minuto, ma quanti di voi hanno visto il finale? Noi cercheremo di spiegarvelo brevemente.

Happy Days andò in onda per ben 11 stagioni e 255 episodi e fu girato tra la metà degli anni Settanta e gli inizi degli anni Ottanta. Nel corso degli anni subì un netto calo qualitativo, come spesso accade alle serie troppo longeve. Questo fu dovuto anche all'allontanamento di Richie e Ralph Malph nella settima stagione.

Per ovviare a questo problema, arrivò Marion al posto di Richie, ma il risultato non fu lo stesso e obbligarono Fonzie a prendere in mano la situazione nonostante l'età avanzasse anche per lui. Insomma, nel 1984 giunse il momento di chiudere la serie e scelsero uno dei momenti più felici di ogni persona: il matrimonio.

L'evento vide l'unione tra Joanie Cunningham e Chachi, il cugino di Fonzie, che nel frattempo decise di adottare un bambino. Non ci fu momento migliore inoltre per riunire il cast, tranne Chuck che venne cancellato ufficialmente dalla serie inspiegabilmente dopo la seconda stagione.

In Italia il finale venne diviso in due parti entrambi con lo stesso titolo ovvero La Vita Continua. Nell'ultimo episodio, quindi, osserviamo la comparsa di Richie e quasi tutti gli storici personaggi della serie. Joanie e Chachi si devono sposare e organizzano il rinfresco insieme alla famiglia Cunningham all'Arnold's.

Fonzie è ricercato dall'assistenza sociale poiché viene accusato del rapimento di Danny. Alle 18, ora simbolo di uno degli eventi più strazianti della serie, Fonzie si presenta con Danny nell'ufficio del direttore dell'orfanotrofio. Qui è costretto a dirgli addio, ma vedremo anche Howard rimproverare duramente il direttore e accusarlo di applicare regole rigide e disumane.

Messa da parte questa triste parentesi, tutto è pronto per la cerimonia nuziale. Accade, però, qualcosa di inaspettato ovvero il preside dell'orfanotrofio che consegna Danny a Fonzie scusandosi e ammettendo che ora possano essere ufficialmente padre e figlio.

Sotto le note della marcia nuziale arrivano anche Richie e Lori Beth, mentre prima erano già arrivati Alfred e Louise Arcola. Ecco quindi che Joanie e Chachi si sposano, ma ancora manca il momento clou dell'episodio: il discorso di Howard. È strappalacrime anche grazie alla colonna sonora di sottofondo. Qui vediamo l'attore rompere la quarta parete augurando agli spettatori degli Happy Days (ovvero dei giorni felici).

L'episodio conclusivo si chiude con una carrellata degli spezzoni dei momenti più importanti della serie. Al termine dei titoli di coda, si era chiusa un'era della televisione. Sicuramente i produttori non si immaginavano che Happy Days avrebbe comunque divertito e coinvolto intere generazioni future.

Henry Winkler ha anche vinto un Emmy, ma non per Happy Days bensì per la serie di HBO Barry. Sapevate, inoltre, che il cast di Happy Days aveva avviato una causa contro CSB?

Quanto è interessante?
3