Harley Quinn, ecco l'unica volta che DC Comics ha censurato la serie tv

Harley Quinn, ecco l'unica volta che DC Comics ha censurato la serie tv
di

Questa è stata davvero un'annata meravigliosa per Harley Quinn, che presto verrà trasmessa anche su HBO Max. In attesa di conferme sulla terza stagione il produttore televisivo Patrick Schumacker racconta uno dei rari casi in cui la DC Comics ha censurato la serie tv.

"Oh, è così raro che ci dicano di no", ha rivelato Schumacker. "Posso contare sulle dita di una mano le volte in cui ci hanno detto di no. Nella prima stagione, per esempio, abbiamo avuto un momento con Mark, il magico Gingerbread Man, utilizzava un linguaggio veramente molto molto molto discutibile. Per tale motivo ci è stato chiesto di cambiare qualche qualche parola, non abbiamo avuto nessuna nota formale, si trattava di un uomo di pan di zenzero che imprecava sulla fellatio in modo un po' troppo scurrile".

Gli showrunner in questa stagione hanno anche preso in giro i fan del #ReleaseTheSynderCut. Schumacker pensava che nulla sarebbe arrivato da questa campagna social, ma è stato poi smentito di fatti. La scena presenta due personaggi che incarnano essenzialmente lo stereotipo dei troll sessisti su Internet e uno dei due, indossa una camicia con la scritta Snyder Cut. "Onestamente, ho messo quegli indumenti tanto per scherzare li, e non ho mai pensato che si sarebbe giunti a quel punto", ha detto sorridendo Schumacker.

"Alla fine questi ragazzi rappresentavano solo una piccola parte tossica di un fandom ben più grande. Non credo che sia rappresentativo di tutti gli appassionati della Snyder Cut. Ero un po' preoccupato per le reazioni, ma sono contento di averlo fatto".

L'ultimo episodio di Harley Quinn ha messo in luce un clamoroso risvolto su Jim Gordon. In attesa di scoprire cosa ne sarà di questa amatissima serie animata, fateci sapere nei commenti cosa ne pensate.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
4