His Dark Materials, il produttore rivela: "Cittàgazze è piena di Easter Egg"

His Dark Materials, il produttore rivela: 'Cittàgazze è piena di Easter Egg'
di

La seconda stagione di His Dark Materials ricomincia dove si interrompe la prima, con Lyra e Will alle prese con un mondo parallelo. Buona parte dei nuovi episodi è ambientata nella misteriosa Cittàgazze, che nei libri di Philip Pullman da cui è tratta la serie era una città di ladri prima dell'arrivo degli spettri.

Al suo interno, quindi, sono presenti molti tesori, così come simboli e segreti vari che gli spettatori possono divertirsi a rintracciare. Lo ha confermato in una recente intervista Joel Collins, designer e produttore esecutivo di His Dark Materials.

"L'intera città è composta da queste ali d'angelo, da coltelli e gazze" ha raccontato a Radio Times. "Abbiamo progettato molti dei nostri schemi, delle connessioni intrecciate di angeli e demoni, animali che mangiano animali, coltelli e ali di angeli. L'idea di base è quella di creare un nostro linguaggio e una storia fatta di dettagli, nascosti in tutta la città."

Collins ha anche rivelato, cosa per la verità facilmente intuibile per gli italiani, che il nome della città deriva dalla nostra lingua, ed è quindi "perfettamente appropriato che le immagini degli uccelli siano integrate nello sfondo della Città delle Gazze [...] La città è un po' come un puzzle, davvero."

La pandemia ha costretto la produzione di His Dark Materials a cancellare un episodio della seconda stagione. Se non l'hai ancora fatto, puoi dare un'occhiata alla nostra recensione dei primi 5 episodi di His Dark Materials 2.

Quanto è interessante?
2