House of Cards, Michael Kelly giudica fenomenale il lavoro degli autori

House of Cards, Michael Kelly giudica fenomenale il lavoro degli autori
di

Conosciamo tutti le vicende che hanno coinvolto House of Cards al principio della produzione della sesta stagione. L'abbandono forzato di Kevin Spacey per le note vicende giudiziarie in cui fu coinvolto mise gli autori in una bruttissima situazione.

La serie perdeva il suo protagonista e il suo maggior motivo d'interesse da parte dei fan, tanto che si parlò di una chiusura definitiva dopo la fine della quinta stagione. Gli sceneggiatori, però, riuscirono a sbrogliare la matassa facendo morire Frank Underwood ed incentrando le vicende della stagione conclusiva intorno ad un altro personaggio piuttosto carismatico, la moglie Claire.

Una soluzione che Michael Kelly, interprete di Doug Stamper nella serie, ha particolarmente apprezzato: "Gli sceneggiatori sono stati impegnati con la scrittura per due mesi interi. Il fatto che siano stati capaci di venirne a capo mi fa impazzire! C'erano tutti questi pezzi del puzzle in continuo movimento..." ha dichiarato l'attore, ancora stupito dell'abilità degli autori della serie.

Proprio il personaggio di Kelly, tra l'altro, fu utilizzato come espediente per l'uscita di scena di Frank. Dopo una sesta stagione incentrata sulle indagini riguardo l'omicidio del presidente Underwood, infatti, venne fuori che a compiere l'omicidio fu proprio Doug, tramite la manomissione dei medicinali di Frank. Che dire: Michael Kelly non sembra portare rancore.

FONTE: TheWrap
Quanto è interessante?
3