House of the Dragon: HBO conferma l'arrivo del prequel di Game of Thrones per il 2022

House of the Dragon: HBO conferma l'arrivo del prequel di Game of Thrones per il 2022
di

Nel corso del panel organizzato per la Television Critics Association, la HBO ha ufficialmente confermato l'arrivo di House of the Dragon per il 2022 sulle sue reti. Si tratta dell'attesissimo prequel di Game of Thrones, il cui via libera è arrivato un po' a sorpresa lo scorso novembre.

E' stato proprio il presidente della programmazione di HBO, Casey Bloys, ha confermarlo nel corso dell'evento ai microfoni di Deadline. "Arriverà nel corso del 2022, credo", parlando proprio della data della premiere del nuovo show. "Stanno iniziando a scriverlo proprio ora", ricordiamo che in sede di scrittura ci saranno George R.R. Martin e Ryan Condal. Scritto da quest'ultimo e basato sul libro Fire & Blood, House of the Dragon sarà ambientato circa 300 anni prima degli eventi narrati nelle otto stagioni di Game of Thrones e racconterà la storia della casata dei Targaryen, ovvero i ricchi antenati di Daenerys.

"Ovviamente si tratta di uno show molto grande e complicato" ha continuato Bloys, aggiungendo che ancora non è stato effettuato nessun casting per alcun ruolo. Condal dividerà le sue mansioni di showrunner con il veterano della serie Miguel Sapochnik, ed entrambi saranno produttori esecutivi del nuovo show insieme a Martin e Vince Gerardis.

"Per me al momento mandare in onda House of the Dragon è la priorità numero uno. Non ci sono stati altri via libera o luci verdi. A un certo punto lungo il tragitto chi lo sa? Ma non ci sono altri piani immediati Siamo tutti concentrati su House of the Dragon", ha aggiunto Bloys.

House of the Dragon è il secondo prequel della saga Game of Thrones ad essere stato sviluppato dalla HBO dopo quello sviluppato da Jane Goldman che avrebbe dovuto vedere tra i protagonisti Naomi Watts; purtroppo quest'ultimo progetto non ha ottenuto il via libera ed è stato bocciato dopo la visione del pilot da parte dei produttori. Sempre Bloys ha spiegato qualcosa sulle motivazioni di questa cancellazione: "Nelle fasi di sviluppo o nei pilot, spesso tutti gli elementi si uniscono ma capita che non succeda. Una delle cose che credo Jane abbia realizzato splendidamente, ed era una sfida enorme, è stato l'immenso mondo creato, davvero immenso, perché lo aveva ambientato 8000 anni prima della serie madre, quindi richiedeva più impegno. Per quanto riguarda invece House of the Dragon avevamo già un testo dal quale partire, e questo ha fatto un po' da mappa per ottenere l'ordine di una prima serie completa.

"Jane ha fatto un lavoro incredibile, era una sfida grandissima e non c'è niente che indicherei tra quello che ha creato per dire che non funzionava, si trattava più di un problema generale".

Non ci resta che attendere il 2022...

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
5