House of the Dragon, nessuna scena di violenza sessuale nel prequel di Game of Thrones

House of the Dragon, nessuna scena di violenza sessuale nel prequel di Game of Thrones
di

Il prequel di Game of Thrones affronterà temi molto delicati in maniera differente rispetto alla serie madre. L'imminente House of the Dragon avrà un approccio meno esplicito per quanto riguarda alcuni aspetti che hanno caratterizzato lo show HBO tratto dalle opere letterarie di George R.R. Martin.

Scoprite le reazioni all'anteprima di House of the Dragon: la serie sarà all'altezza di Game of Thrones?

Nel mondo fantastico di Game of Thrones ci sono molte scene di sesso, violenza e abusi sessuali. Secondo l'indagine di un fan su Tumblr nel 2015, nella serie sono stati descritti oltre 50 atti di violenza sessuale nei confronti delle donne.

Un numero incredibile, considerato che all'epoca si era soltanto alla quinta stagione. Ora l'autrice e produttrice di House of the Dragon, Sara Hess, ha confermato che non ci saranno violenze sessuali nella serie prequel.
Tuttavia, intervistata da Variety, ha specificato che in una sola occasione si parlerà di violenza sessuale e verrà gestita dalla serie in maniera tale che possa seguire 'l'impatto sulla vittima'.

"Vorrei chiarire che non descriviamo la violenza sessuale nello show, gestiamo un caso al di fuori dello schermo e mostriamo invece le conseguenze e l'impatto sulla vittima e sulla madre dell'autore del reato" ha dichiarato Hess, che ha proseguito affermando che il loro ruolo è quello di 'far luce' sulla violenza sessuale perpetrata nei confronti delle donne in determinati contesti storici, senza 'sminuirla'.

"Non si può ignorare la violenza che è stata perpetrata sulle donne dagli uomini in quel periodo. Non dovrebbe essere minimizzata e non dovrebbe essere glorificata" ha concluso.

In attesa di vedere la serie ecco la nostra analisi dell'epico trailer di House of the Dragon.

Quanto è interessante?
5