Hugh Grant si scaglia contro Boris Johnson per la Brexit e la sospensione del parlamento

Hugh Grant si scaglia contro Boris Johnson per la Brexit e la sospensione del parlamento
di

Hugh Grant, che a settembre concorrerà per la prima volta agli Emmy grazie all'interpretazione di un membro del parlamento in in A Very English Scandal, si è scagliato contro Boris Johnson per la decisione di sospendere il parlamento britannico.

La decisione del primo ministro, che ha ottenuto il consenso della Regina Elisabetta II è stata molto criticata, con proteste nelle strade della nazione e una raccolta firme (per impedire la mozione) che ha raggiunto il mezzo milione di adesioni nell'arco di 12 ore. Il timore più forte è rappresentato dagli scenari che potrebbero crearsi nel caso si arrivi al 'no deal', ossia l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea senza raggiungere un accordo, che vengono ritenuti catastrofici.

Hugh Grant è fra gli oppositori della Brexit e ha riservato parole di fuoco a Boris Johnson, rispondendo a un video di quest'ultimo su Twitter. "Non fot.... il futuro dei miei figli", ha scritto l'attore, come potete leggere nel tweet in calce all'articolo. "Non distruggerà le libertà che mio nonno ha difeso combattendo due guerre mondiali. "Vaff*****o, sopravvalutato giocattolo di gomma da vasca da bagno. La Gran Bretagna è disgustata a causa sua e della sua piccola combriccola di prefetti egoisti".
Non ci è andato leggero, insomma, esprimendo tutto il suo dissenso in un momento delicato per la terra di Albione.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
3