Hugh Laurie: scopriamo che fine ha fatto il protagonista di Dr. House

Hugh Laurie: scopriamo che fine ha fatto il protagonista di Dr. House
di

Hugh Laurie, ancora prima della celebre serie televisiva Dr. House ideata da David Shore e Paul Attanasio, era già un affermato attore cinematografico e televisivo. Dopo la serie tv di successo, però, la sua carriera ha preso improvvisamente una strada inaspettata.

Vi abbiamo già parlato dell'attrice Lisa Edelstein, famosa per aver interpretato il ruolo di migliore amica e collega di Dr. House e di Robert Sean Leonard, nonché collega e migliore amico del protagonista. Adesso è il momento di parlare proprio di Hugh Laurie, l'attore divenuto celebre proprio per l'interpretazione del misantropo, cinico e burbero Dr. House.

Hugh Laurie ha ovviamente ricoperto il suo ruolo per tutti i 177 episodi delle otto stagioni della serie, ma in realtà prima ancora della serie televisiva che lo ha reso celebre in tutto il mondo, l'attore era già affermato nell'ambiente cinematografico e televisivo, ma anche in quello comico con il duo Fry and Laurie formato con Stephen Fry.

Proprio questa parentesi comica lo ha reso celebre in tutta la Gran Bretagna, ma successivamente ebbe il suo exploit con la serie della BBC The Black Adder (nella quale ha interpretato George), con protagonista Rowan Atkinson. Prima del 2004 prese parte sia ad alcuni progetti cinematografici che seriali. Tra i primi ricordiamo Spalle nude di David Hare, Gli amici di Peter di Kenneth Branagh, Ragione e sentimento di Ang Lee, La carica dei 101 - Questa volta la magia è vera di Stephen Herek, Spice Girls - Il film di Bob Spiers, La maschera di ferro di Randall Wallace, Stuart Little 1 e 2 di Rob Minkoff e La notte non aspetta di David Ayer realizzato mentre già Laurie era un affermato Dr. House a livello internazionale.

Per quanto riguarda i progetti seriali, questi erano inizialmente indipendenti o parzialmente sconosciuti. Vanno però menzionati The Black Adder, A Bit of Fry and Laurie e Fortysomething.

Subito dopo Dr. House, la carriera di Hugh Laurie andava a gonfie vele e pertanto prese parte ad altri progetti cinematografici (Tomorrowland - Il mondo di domani, Holmes & Watson - 2 de menti al servizio della regina e The Personal History of David Copperfield) e seriali (Veep - Vicepresidente incompetente, The Night Manager, Chance, Catch-22 e Avenue 5), ma avviò anche una carriera musicale realizzando ben due album, Let Them Talk e Didn't It Rain, tre singoli e una collaborazione con Meat Loaf e Kara DioGuardi per il singolo If I Can't Have You dell'album Hang Cool Teddy Bear.

Hugh Laurie ha anche svolto molti lavori di doppiatore ed è stato regista di alcuni episodi della serie Fortysomething e di Dr. House, ma deve il suo più grande successo proprio a quest'ultima dato che gli ha permesso di vincere alcuni ambiti premi tra cui due Golden Globe. Recentemente, però, ne ha vinto un altro come migliore attore non protagonista nella miniserie The Night Manager.

Nel frattempo vi ricordiamo che proprio Dr. House ha detto la sua riguardo al Coronavirus. Siete d'accordo con lui?

Quanto è interessante?
4