I produttori di Krypton spiegano perché hanno scelto di girare la serie nel Regno Unito

di
I telefilm più acclamati di casa DC come Arrow o The Flash hanno da sempre avuto quale set per le loro riprese la città canadese di Vancouver. Come mai questo non è accaduto anche per il nuovo show Krypton in arrivo su Syfy? A spiegarcelo ci pensano i produttori.

David Goyer, la penna dietro il successo della trilogia di Christopher Nolan su Batman, è intervenuto in proposito durante un panel dedicato al telefilm:

La ragione principale può sembrare ironica, ma penso che quando hai a che fare con un mondo alieno l’accento del Medio Atlantico o britannico sia la pronuncia di default in questi casi. Più di recente avete visto Jor-El interpretato da qualcuno che non era americano (Russel Crowe, ndr). È sembrata semplicemente una scelta appropriata”.

L’ultimo commento alla domanda è spettato a Geoff Johns, capo dell’Ufficio Creativo della DC, il quale ha indirizzato la decisione di portare la produzione nello Stato monarchico su altri aspetti:

Volevamo avere un’ottica specifica e realmente diversa da tutti gli altri show televisivi attualmente trasmessi sui supereroi. Vedrete perciò delle panoramiche di città che normalmente non vedete in questo genere di telefilm”.

Il viaggiatore del tempo terrestre, Adam Strange (Shaun Sipos), avvertirà il nonno del futuro Superman, Seg-El (Cameron Cuffe), di un imminente pericolo che incombe sul suo pianeta natale. Il protagonista di Krypton dovrà scegliere se redimere la propria famiglia e tentare l'impossibile per salvare il mondo alieno o lasciare che la storia segua il suo corso e che suo nipote Kal-El diventi l'eroe che noi tutti conosciamo.

Krypton verrà trasmessa sul canale Syfy a partire dal 21 marzo 2018.