Isle of the Dead: "New York sarà un manicomio" nello spinoff TWD su Maggie e Negan

Isle of the Dead: 'New York sarà un manicomio' nello spinoff TWD su Maggie e Negan
di

Già solo alla notizia dell'ambientazione newyorchese è apparso chiaro come lo spinoff su Maggie e Negan avrebbe avuto una marcia in più. Questo perché nell'universo di The Walking Dead le metropoli sono luoghi notoriamente pericolosissimi. Isle of the Dead ci mostrerà una Manhattan isolata e piena di vita (e di morte).

Ormai non stiamo più nella pelle in attesa del finale di serie di The Walking Dead, soprattutto dopo aver visto il trailer di The Walking Dead 11C mostrato al recente San Diego Comic Con. Ma nel frattempo continuano gli aggiornamenti sui tre principali spinoff di The Walking Dead che si ripromettevano di approfondire il rapporto su tre coppie storiche: lo spinoff TWD su Daryl ma senza Carol; mentre quello su Rick e Michonne avrà altri veterani nel cast, notizia freschissima; infine il rapporto problematico e di rivalità fra Negan e Maggie.

I due, non si conoscono ancora le ragioni – probabilmente vedremo gettate le basi negli ultimi otto episodi della serie madre – si troveranno costretti a collaborare nell’inferno sulla terra in un mondo zombificato. Vale a dire nella terribile New York, descritta fin dal titolo come Isola dei Morti, isolata dal resto del mondo e lasciata in balìa di orde di zombie quanto mai estese. Nel mezzo, i pochi superstiti avranno sviluppato istinti di sopravvivenza e violenza a livelli estremi. Questo ci dicono le anticipazioni di Scott M. Gimple nel corso dello speciale The Walking Dead Universe Preview 2022 in diretta su Talking Dead.

Racconta il Chief Content Officer di TWD, in riferimento alla coppia di protagonisti: "Daranno il massimo negli ultimi otto episodi di The Walking Dead. La storia di Maggie e Negan nel finale di serie è incredibile e ha stabilito un livello che speriamo addirittura di superare in Isle of the Dead. New York è un manicomio e Maggie e Negan sono costretti a entrarvi e vengono travolti nel manicomio. C'è molto conflitto. C'è molta azione. Ci sono teleferiche, i vaganti sono pazzi. Persino i topi della città sono impazziti. Stanno facendo un lavoro incredibile sulla serie in questo momento".

Dan McDermott, presidente dell'intrattenimento e degli AMC Studios per AMC Networks, ci aveva dato un assaggio del perché lo spinoff sia diverso da tutti gli altri, considerato quanto i protagonisti della serie madre si siano tenuti lontani dalle grandi metropoli dopo l’esperienza di Atlanta: "Manhattan è stata lasciata ai camminatori 12 anni fa quando l’hanno invasa. Il governo ha deciso di far saltare tutti i ponti e i tunnel e lasciare l'isola ai camminatori. E ora sono passati 12 anni, c'è un milione di viandanti che domina le strade. Maggie e Negan devono recarsi sull'isola, dove c'è una piccola fazione civile che vive sopra il 10° piano di tutti gli edifici, facendo zipline avanti e indietro sopra le strade e sopra i morti”.

Curiosi? Ditecelo nei commenti!

FONTE: Talking Dead
Quanto è interessante?
3