James Franco sulle accuse di molestie: "Studentesse volevano saltare sul carro del #MeToo'

James Franco sulle accuse di molestie: 'Studentesse volevano saltare sul carro del #MeToo'
di

Periodo burrascoso per James Franco: l'attore era stato qualche tempo fa accusato di molestie da due studentesse della sua scuola di recitazione, a cui il regista di The Disaster Artist ha ora risposto tramite un comunicato dei suoi legali.

Le accuse, secondo quanto si legge nella lettera degli avvocati di Franco, sarebbero state mosse con l'intento di "ottenere la maggior visibilità possibile in quanto affamate di attenzione". Secondo l'attore, inoltre, l'intenzione delle due ragazze sarebbe stata quella di "salire sul carro del #MeToo per inserirsi nell'instabile appetito dei media e rovinare un'altra celebrità" (le prime accuse risalgono infatti al 2018, periodo probabilmente di massima popolarità del movimento dopo la vicenda Weinstein).

I legali di Franco, comunque, non mancano di ricordare come l'attore sia sempre stato un accanito sostenitore di movimenti simili, ma ribadiscono che stavolta il rischio sia quello di intrappolare una persona innocente.

Le accuse a carico di Franco, ricordiamo, riguardavano dei comportamenti inappropriati che secondo le ragazze l'attore avrebbe tenuto durante le Masterclass sulle scene di sesso svolte nella sua scuola di recitazione: i resoconti delle studentesse parlavano di incoraggiamenti a spingersi oltre i limiti, mancato utilizzo delle processioni necessarie, discriminazione sessuale, frode e altro ancora. Tutto ciò, sempre secondo quanto dichiarato dalle due ragazze, dietro la promessa di essere inserite nei progetti futuri di Franco o di altri insegnanti della scuola.

Quanto è interessante?
2