Jane Fonda arrestata durante una protesta contro i cambiamenti climatici

Jane Fonda arrestata durante una protesta contro i cambiamenti climatici
di

Jane Fonda ha deciso di scendere personalmente in piazza per protestare conto i cambiamenti climatici, battaglia che com'è noto vede in Greta Thunberg la sua portavoce. Durante la marcia organizzata dalla stessa Fonda, ben sedici persone sarebbero state fermate dalla polizia municipale di Washington D.C., tra cui la stessa attrice.

“I manifestanti arrestati stavano partecipando ad un corteo non autorizzato al di fuori dell'ingresso est del Campidoglio. Sono accusati di intralcio alla circolazione e occupazione di suolo pubblico", queste le dichiarazioni della portavoce della polizia Eva Malecki. Un passante ha ripreso il momento del fermo della Fonda e lo ha pubblicato su twitter, video che potete nell'articolo.

La protesta fa parte della campagna Friday Drill Future iniziata dalla star, che sembra aver preso molto a cuore la tematica e non sembra preoccuparsi delle conseguenze. L'iniziativa prevede infatti un sit-in di protesta al di fuori del Campidoglio di Washington ogni venerdì: l'attrice afferma di essersi trasferta in città proprio per portare avanti il progetto con maggior comodità.

Jane Fonda afferma: "Sarò qui ogni venerdì, pioggia o sole che sia, conscia di portare avanti la battaglia iniziata dai nostri giovani. Non posso restare ferma mentre i nostri rappresentanti ignorano, o peggio appoggiano, i danni che le industrie stanno facendo al pianeta per mero profitto. Protesteremo con "civile disobbedienza" e ci faremo arrestare ogni settimana, se necessario.”

Intanto, al di fuori dell'attivismo sociale, l'attrice continua ad essere molto impegnata con quella che sarà l'a settima ed ultima stagione di Grace and Frankie.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
1