Jesse Williams, l'ex moglie accusa la star di Grey's Anatomy di molestie e abusi

Jesse Williams, l'ex moglie accusa la star di Grey's Anatomy di molestie e abusi
di

Grey's Anatomy ha superato i 400 episodi ma alcune dei suoi interpreti storici non se la passano benissimo. In particolare, Jesse Williams interprete del dottor Jackson Avery è stato accusato dalla sua ex moglie di abusi, molestie e bullismo.

L'ex coppia, che ha divorziato nel 2020 dopo quasi cinque anni di matrimonio, si trova nel bel mezzo di una lunga e accesa contesa legale in merito non solo per l'affidamento dei bambini ma anche per gli alimenti da versare per il loro sostentamento.

Jesse Williams ha vinto una precedente battaglia legale contro Aryn Drake-Lee e così ha potuto ridurre in maniera assai significativa i suoi versamenti mensili per il mantenimento dei figli. L'attore aveva infatti richiesto una rimodulazione degli alimenti in seguito al suo addio a Grey's Anatomy, serie da cui dipendevano gran parte dei suoi guadagni. Il giudice ha accolto le sue richieste, ma a quanto pare sono sorti nuovi problemi legali in seguito al rifiuto della sua ex moglie di firmare la documentazione per il rinnovo del passaporto di uno dei figli.

In risposta, Aryn Drake-Lee ha diffuso una mail inviata proprio agli avvocati di Williams in cui suggeriva di fatto che l'attore con l'aiuto dei suoi legali stesse tentando di complicare la situazione per metterla in cattiva luce, e accusando così il suo ex marito di abusi e bullismo.

"Ormai è chiaro, sono state diffuse false dichiarazioni provenienti sul mio conto, non solo dal mio ex marito, ma anche dallo studio legale che lo segue e dagli avvocati coinvolti. Bullizzarmi, molestarmi e fare i capricci quando non siete riusciti ad ottenere quello che volete non è un comportamento maturo. Questo schema ripetitivo che state seguendo mira solo a creare più caos possibile per poi incolpare me per questo".

Quanto è interessante?
4